huawei-sign

Fondata nel 1988, Huawei ha iniziato a far parlare di sé nel mondo solo da un 15 d’anni. L’ascesa dell’azienda cinese è stata tuttavia molto intensa e concentrata nel breve periodo. I dati ufficiali del secondo trimestre 2015 mostrano che Huawei è riuscita a spodestare Microsoft salendo sul podio dei maggiori venditori di smartphone.

Secondo i dati distribuiti da Strategy Analitics primo posto c’è Samsung che fra alti e bassi, contendendosi il primato con Apple, è al vertice della classifica con i suoi 89 milioni di device venduti. Il gigante di Cupertino si deve invece “accontentare” del secondo posto con 47,5 milioni di dispositivi piazzati (si tratta comunque di un risultato positivo per l’azienda, se si considerano i dati del 2014).

Dispositivi spediti nel mondo ordinati per produttore (in milioni) Q2 ’14 Q2 ’15
Samsung 95.3 89.0
Apple 35.2 47.5
Huawei 20.6 30.6
Microsoft 50.3 27.8
Xiaomi 15.1 19.8
Others 211.5 219.9
Total 428.0 434.6
Porzione di mercato posseduta dai singoli produttori (%) Q2 ’14 Q2 ’15
Samsung 22.3% 20.5%
Apple 8.2% 10.9%
Huawei 4.8% 7.0%
Microsoft 11.8% 6.4%
Xiaomi 3.5% 4.6%
Others 49.4% 50.6%
Total 100.0% 100.0%
Crescita totale: anno dopo anno (%) 7.0% 1.5%
Fonte: Strategy Analytics

 

Leggi anche:  Android Oreo, ecco come scaricarlo "in anteprima" su questo smartphone Huawei

Al terzo posto c’è invece Huawei che con 30,6 milioni di smartphone strappa il posto a Microsoft che è vertiginosamente scesa da 50,3 a 27,8 milioni di device venduti nel 2015. L’azienda cinese sembra però intenzionata a migliorarsi ancora puntando addirittura ai 100 milioni di dispositivi piazzati per il prossimo anno.

A farsi posto nella classifica c’è anche Xiaomi che ha aumentato quasi del 30% le sue vendite rispetto al 2014.

Assente purtroppo LG che sta attraversando un momento di crisi dovuto alle vendite di LG G4 più basse di ogni più buia previsione.

Dando un’occhiata alle vendite in generale, la crescita mondiale è stata dell’ 1,5%. Meno dell’anno scorso dove addirittura la distribuzione è aumentata del 7%.

Anche senza dati alla mano, è chiaro che Huawei sta aumentando progressivamente la sua fetta di mercato soprattutto grazie al miglioramento della qualità dei device prodotti e proposti a prezzi molto concorrenziali.