smartphones-juni-2013Siamo nel bel mezzo dell’estate e come ben noterete non siamo solo noi quelli sofferenti al caldo, ma anche i nostri amati smartphone; infatti il più grande nemico degli smartphone è proprio il calore. Non possiamo di certo proteggere il nostro smartphone nello stesso modo in cui proteggiamo la nostra pelle, ma ci servirà effettuare una serie di precauzioni per proteggerlo al meglio. Scopriamo come!

Come citatovi sopra, può accadere che il nostro smartphone sia soggetto a surriscaldamenti improvvisi che possono compromettere la sua efficacia, quindi non dobbiamo fare altro che prenderci cura di lui proprio come facciamo con la nostra pelle.

 

Come dobbiamo proteggerlo?

Innanzitutto, converrebbe tenere lo smartphone  lontano da luoghi caldi, ad esempio evitate di poggiarlo sul parabrezza della vostra auto dove sarebbe esposto al sole e ciò comprometterebbe non solo la batteria ma anche il display. Quindi depositandolo in luoghi freschi come un marsupio, una borsa o altro ancora, potremmo custodire il nostro smartphone nel migliore dei modi. Non sarebbe per niente male se utilizzassimo anche una pellicola e una cover protettiva, evitando contatti diretto del nostro display con acqua e sabbia.

Leggi anche:  Smartphone, quanto durano effettivamente le batterie?

Inutile dirvi di evitare di ricorre ad insulti vari con il vostro smartphone, in quanto non cambierà la situazione attuale, d’altra parte è anche normale che esso di surriscaldi visto l’eccessivo utilizzo che ne facciamo, il quale sommato alle temperature estive diventa una vero e proprio “forno a microonde”, che minaccia costantemente lo smartphone. Ma oltre a queste semplici accortezze, potremmo salvaguardare il nostro software usufruendo dell’utilizzo di un altro software chiamato Coolify.

Cos’è Coolify?

Coolify-portada

Coolify previene il surriscaldamento del nostro smartphone, allungando la durata della batteria, ma soprattutto quando utilizziamo app di una certa portata, quindi agisce sui valori di sistema. Basteranno davvero poche e semplici mosse per attivare il servizio, prima di tutto affinché ciò avvenga premete il tasto Turn On Normal,ovviamente ci sarà bisogno dei permessi di root. Ed inoltre è compatibile con l’80% delle custom ROM, aggiungerei niente male.

Non è finita qui, premendo il tasto del menu potrete accedere a diverse sezioni dell’app, come ad esempio : con il Settings troveremo le impostazioni per avviare il servizio all’accensione, Cooling ci permetterà di visualizzare data e ora dei momenti in cui l’app ha raffreddato il dispositivo e con Upgrade verificheremo gli aggiornamenti.