Meizu M2 Note

Meizu, dopo aver riscosso un grandissimo successo con i vari Meizu MX4 Pro e Meizu M1 Note, ha deciso di rilanciare proponendo una nuova versione del ‘piccolo’ phablet low-cost. Il Meizu M2 Note è un dispositivo che farà sicuramente parlare di sé, scopritelo assieme a noi nella recensione completa.

Meizu M2 Note: la recensione

Meizu è una azienda che negli ultimi sta rivoluzionando il concetto di smartphone e phablet low-cost, i risultati sono sicuramente interessanti e ammirevoli, ma nel complesso il Meizu M2 Note merita davvero? scopritelo con noi nella recensione.

Unboxing

La confezione è esattamente in linea con quella offerta con i vari Meizu MX4 e Meizu M1 Note, di colorazione bianca con scritta Meizu sul fronte, questa pare essere quasi un piccolo libro da aprire e sfogliare per scoprire il suo contenuto.

Estetica

Meizu M2 Note

Anche da un punto di vista estetico, il Meizu M2 Note non rinnova, anzi, è quasi identico a quanto già avevamo visto con i precedenti modelli. Bordi leggermente arrotondati per un design molto carino e praticamente unico nel suo genere (rispetto ai modelli non Meizu).

Sulla parte anteriore incontriamo il caratteristico tasto Home senza altri tasti per controllare il sistema Android; il ‘trucco’ sta nella presenza di un touchscreen anche sul tasto fisico centrale. In effetti, per ‘tornare indietro’ basterà fare un lieve swype sul tasto ed automaticamente il sistema aprirà l’ultima pagina visitata.

La cover posteriore, non rimovibile, è realizzata in policarbonato ‘metallico’ opaco, quindi non si vedranno le vostre ‘ditate’, con fotocamera principale al centro e dual flash LED.

Il Meizu M2 Note non presenta veri e propri bordi, in effetti i lati sono abbastanza arrotondati tanto che i tasti si trovano quasi sulla parte posteriore del device. Riguardo le dimensioni, invece, siamo abbastanza nella norma: 150.9 x 75.2 x 8.7 millimetri, ed un peso complessivo di 149 grammi.

Hardware

Ricordando che il Meizu M2 Note nasce proprio con l’intenzione di offrire il massimo ad un prezzo relativamente contenuto, non possiamo che essere soddisfatti delle caratteristiche tecniche del device stesso. Il display, da 5.5 pollici, è un FullHD con risoluzione a 1080 x 1920 pixel, 403 ppi e 16 milioni di colori (con protezione Gorilla Glass). I colori, la qualità, i dettagli e tutto ciò che vi ruota attorno sono davvero ai livelli di un bellissimo fullHD.

Il processore è un Mediatek MT6753, octa-core a 64-bit, con frequenza di clock a 1.3GHz e GPU Mali-T720MP3. Testando il componente con AnTuTu, i risultati sono stati leggermente superiori alla normalità con 30’000 punti (circa). Allo stesso modo, provando ad avviare il solito Asphalt 8, abbiamo notato una buona fluidità ed un qualità del display quasi al pari di una console. Che dire, il Meizu M2 Note può essere tranquillamente utilizzato per giocare con fluidità sufficiente, ma può anche essere sfruttato con qualsiasi altra app del Play Store.

Oltre a questo, il dispositivo è Dual SIM e permette l’integrazione di due NANO-SIM in entrambi gli slot. La scelta non la comprendiamo o appoggiamo, sarebbe sicuramente stato più interessante proporre uno slot per microSIM ed uno slot per Nano-SIM. Nonostante ciò si può navigare in 4G LTE con quasi tutte le frequenze italiane.

Concludono le specifiche tecniche 2GB di RAM, la connettività base: WiFi, bluetooth e A-GPS, oltre che i vari sensori di prossimità, giroscopio, accelerometro, bussola e riduzione del rumore.

Fotocamera

La fotocamera è sicuramente il punto di forza di questo Meizu M2 Note. Nello specifico troviamo un componente principale da 13 megapixel (fotografie a 4160 x 3120 pixel e video a 1080p), accompagnato da un secondario da ben 5 megapixel (registrazione video a 1080p). Ricordando che il tutto è corredato, nella parte posteriore, da un dual flash LED, il risultato è presto detto.

Leggi anche:  Recensione Satispay: tanti sconti ed un modo semplice per inviare denaro

In condizioni di grande luminosità, il Meizu M2 Note si è comportato più che perfettamente. I dettagli sono risultati essere abbastanza definiti con una precisione nei colori sicuramente superiore alla media.

In condizioni di scarsa luminosità, effettivamente, ci saremmo aspettati un qualcosa di leggermente superiore. Considerato un ambiente quasi totalmente al buio, il nostro dispositivo non è riuscito ad illuminare neanche minimamente l’immagine. Per questo motivo si è dovuti ricorrere all’utilizzo del flash LED per ottenere una sufficiente illuminazione.

Software e Memoria

Il Meizu M2 Note viene commercializzato con versione, di base, Android 5.1 Lollipop, ma con la ROM ufficiale di Meizu, ovvero Flyme OS aggiornato alla versione 4.5. Tralasciando qualsiasi considerazione sulle effettive qualità della Flyme, dobbiamo constatare che l’ottimizzazione software pare essere più che sufficiente, tanto da renderne piacevole l’utilizzo. E’ chiaro che, nel momento in cui acquistate lo smartphone, molto probabilmente lo riceverete con installate diverse applicazioni in lingua cinese. Come fare? basta cancellarle come in un normale smartphone, ricordate infatti che Flyme 4.5 prevede la lingua italiana.

Per questi motivi, di default, praticamente, non avrete alcuna applicazione pre-installata. Ciò che principalmente ne risente è la memoria interna, da 32GB o 16GB (espandibile tramite microSD fino a 128GB). Di base la memoria è abbastanza capiente, se poi considerate che lo smartphone, di suo, occupa veramente poco, avrete circa 25GB o 12GB da poter utilizzare a vostro piacimento.

Della Flyme abbiamo particolarmente apprezzato le varie gestures (quelle classiche come sblocco con il doppio tocco sul display e così via), ma anche la presenza del touchscreen sul tasto Home fisico.

Batteria e Connettività

meizu m2 note

Il Meizu M2 Note presenta connettività 4G LTE, quindi sarà possibile navigare ad altissima velocità. Essendo uno smartphone Dual SIM avevamo pensato si potesse utilizzare almeno una microSIM, ma così non è stato. Gli slot sono solo ed esclusivamente di NanoSIM. Parlando di connettività, invece, ritroviamo tutto quello che, di base, è presente sulla maggior parte degli smartphone: bluetooth, WiFi e A-GPS, tutto funzionante perfettamente.

La batteria, completamente non rimovibile, è da 3’100 mAh, ovvero in grado di garantire i canonici due giorni di utilizzo continuativo (spegnendo lo smartphone di notte), considerata connessione dati sempre attiva, messaggistica istantanea intensa, navigazione in rete frequente e chiamate per circa un’ora.

Conclusioni

meizu m2 note

In conclusione il Meizu M2 Note è sicuramente uno smartphone da tenere in considerazione se volete grandi qualità al prezzo ‘giusto’. Tra gli aspetti negativi abbiamo:

  • Dual SIM, ma con la possibilità di integrare solo due NanoSIM
  • Surriscaldamento eccessivo della parte posteriore quando si gioca
  • Design quasi non mutato rispetto al predecessore

tra quelli positivi, invece:

  • Display fantastico
  • Processore con buone prestazioni
  • Fotocamera performante
  • LED di notifica sulla parte anteriore

Lo consigliamo? SI, è un buon smartphone che può essere acquistato su GrossoShop ad un prezzo che si aggira attorno ai 200 euro (senza pagare spese doganali). Per altre informazioni, invece, guardate la nostra video recensione.