lenovo vibe shot

Lenovo, nota azienda produttrice di tablet e smartphone, ha recentemente lanciato sul mercato uno smartphone dedito a chi, sopratutto per svago, utilizza il proprio telefono per realizzare veri e propri ‘servizi’ fotografici. Il suo nome è Lenovo Vibe Shot e, quest’oggi, grazie alla nostra collaborazione con i ragazzi di GrossoShop.net, eccovi la nostra recensione completa.

Il Lenovo Vibe Shot è uno smartphone che, se fosse ufficialmente commercializzato in Italia, farebbe sicuramente parlare di sè. Dotato di caratteristiche tecniche decisamente interessanti, il dispositivo è davvero quasi al pari di un top di gamma, almeno sulla carta, ma come si comporta nella realtà? scopritelo nella nostra recensione completa.

Unboxing

La confezione del Lenovo Vibe Shot  è sicuramente molto minimale ed elegante; al suo interno troviamo, oltre che lo smartphone, l’alimentatore da parete, tutta la manualistica del caso, il cavo microUSB-USB per la ricarica e la ‘graffetta’ per rimuovere lo slot laterale in cui inserire le SIM.

Estetica

lenovo vibe shot

Esteticamente il Lenovo Vibe Shot ricorda leggermente uno Xiaomi Mi4 o uno ZTE Nubia Z7. Forma allungata, angoli leggermente smussati, ma soprattutto scocca quasi interamente in alluminio.

Anteriormente non troviamo tasti fisici, se non i caratteristici on-screen retroilluminati, oltre che la fotocamera secondaria ed i vari sensori. Posteriormente, invece, troviamo la prima caratteristica che differenzia il Lenovo Vibe Shot dalla moltitudine: cover in vetro con ‘fascia’ argentata orizzontale (con incise le scritte Lenovo Vibe) e fotocamera da 16 megapixel con triplo flash LED.

I bordi, realizzati interamente in alluminio, sono resistenti, eleganti e presentano tutti i pulsanti o slot richiesti. Ricordiamo che la cover posteriore non è rimovibile, quindi le due SIM si potranno inserire solamente nello slot laterale.

Lo smartphone presenta un display da 5 pollici, pertanto le dimensioni sono abbastanza contenute: 142,6 x 70 x 7,6 millimetri, per un peso complessivo di 145 grammi. Il dispositivo può essere utilizzato con una sola mano e trasportato nella tasca dei pantaloni senza troppi problemi.

Hardware

Il Lenovo Vibe Shot  integra un display 5 pollici (diagonale da 127 millimetri) con risoluzione a 1080 x 1920 pixel (FullHD), 441ppi e 16 milioni di colori. Che dire? sulla carta uno dei migliori schermi attualmente in commercio, ma la realtà è leggermente diversa. In effetti il display risponde bene, il touchscreen sembra funzionare senza troppi problemi, ma la qualità è tutt’altro che da FullHD. I colori non sono troppo ‘caldi’ ed i dettagli decisamente imprecisi. Peccato, le premesse erano tutte a suo favore, ma dai nostri test il display, al massimo, può essere paragonato ad un HD.

Il processore è un Qualcomm MSM8939 Snapdragon 615, octa-core con architettura a 64-bit e frequenza di clock a 1.7GHz, accompagnato da una GPU Adreno 305. In questo caso, invece, Lenovo ha davvero colto nel segno; il componente è più che ottimo, è stato in grado di ottenere oltre 38’000 punti su AnTuTu, ma soprattutto di eseguire con fluidità qualsiasi applicazione presente sul Play Store.

Il Lenovo Vibe Shot  è uno smartphone Dual SIM che permette l’integrazione di due differenti Micro-SIM per navigare fino in 4G con frequenze 800/1800/2100/2600MHz.

Concludono le specifiche tecniche 3GB di RAM, tutti i sensori: bussola, accelerometro, luminosità e prossimità, oltre che le connettività:  WiFi, bluetooth 3.0 e A-GPS.

Fotocamera

La caratteristica principale del Lenovo Vibe Shot  è sicuramente la fotocamera; realizzato per cercare di offrire una componentistica all’avanguardia e quasi unica nel suo genere, il Lenovo Vibe Shot è sicuramente uno smartphone in grado di differenziarsi, ma non si può comunque definirlo ‘rivoluzionario’.

Leggi anche:  PC: vendite il calo del 3,6 per cento nel terzo trimestre del 2017

La fotocamera principale è da 16 megpaixel con 3 flash LED e registrazione video a 1080p; la secondaria, invece, da 8 megapixel e registrazione in fullHD. Sul bordo dello smartphone sono stati posizionati due tasti fisici interessanti: uno per scattare fotografie senza toccare il display, l’altro per passare dalla modalità Auto a quella Pro. La differenza? nella modalità Pro, giustamente, potrete settare in manualmente moltissime impostazioni.

Nel complesso, comunque, i risultati sono stati sicuramente superiori alla media; sia in condizioni di scarsa luminosità (e per fortuna, sono stati integrati ben 3 flash LED), che in quelle di grande luminosità. Di seguito trovate tutti i nostri test.

Software e Memoria

Il Lenovo Vibe Shot viene commercializzato con sistema operativo Android 5.0.2 e personalizzazione dell’interfaccia di Lenovo. La presenza dell’ultima versione di Android permette di sfruttare il processore a 64-bit, ma sopratutto di avere tutte quelle funzionalità che solo Lollipop è in grado di offrire. L’aspetto negativo è la presenza di una ROM non completamente tradotta in lingua italiana; molti menù e impostazioni sono in lingua inglese, se non completamente in cinese.

Di preinstallato troviamo veramente poco, alcune utility, e nemmeno le Google Apps. Per fortuna che i ragazzi di GrossoShop provvedono ad aprire la scatola e ad installare alcune app fondamentali, viceversa potrebbe arrivarvi anche senza il Play Store.

La memoria interna, espandibile con microSD, è da 32GB; considerato che il sistema operativo occupa ben poco, avrete all’incirca 25/26GB di spazio effettivo da poter utilizzare per immagini, video e applicazioni.

Batteria e Connettività

lenovo vibe shot

Il Lenovo Vibe Shot presenta connettività base: WiFi, bluetooth e A-GPS, tutta perfettamente funzionante, con l’aggiunta della navigazione in 4G. Le frequenze compatibili sono, per la maggior parte, quelle italiane, quindi non avrete alcun problema a navigare ad altissima velocità sul nostro suolo.

La batteria, infine, è non removibile da 2’900 mAh. il quantitativo è molto alto, ma nel complesso non ci ha particolarmente soddisfatti. Considerando un utilizzo medio, questa ha garantito la carica per circa 1 giorno e mezzo, con tempi di ricarica a dir poco eccessivi (almeno per i tempi che corrono). Pensate infatti che per ricarica dal 20% al 100% sono necessarie quasi 5 ore di alimentazione. Soddisfatti? non troppo.

Conclusioni

lenovo vibe shot

In conclusione il Lenovo Vibe Shot è un discreto smartphone con ottime caratteristiche tecniche, sulla carta, ma poca ottimizzazione. Tra gli aspetti negativi abbiamo:

  • Surriscaldamento eccessivo della parte posteriore quando si gioca
  • Oltre 5 ore per ricaricare dal 20% al 100%
  • Display tutt’altro che fullHD
  • ROM non completamente tradotta in lingua italiana

Tra quelli positivi, invece:

  • Ottimo processore
  • ben 3GB di RAM
  • Sistema operativo aggiornato a Lollipop

Per chi fosse interessato all’acquisto, sappiate che il Lenovo Vibe Shot si può acquistare direttamente su GrossoShop.net (senza pagare spese doganali) al prezzo di 266€ circa. Di seguito, invece, trovate la nostra recensione completa.