asso entry

ASSO Entry, smartphone dual sim con Android Kitkat e batteria da 2800 mAh commercializzato dall’italiana ALLINmobile, è stato testato per diversi giorni e possiamo darne un resoconto completo nella nostra recensione.

ASSO Entry ha un costo di 139€ e si posiziona tra gli entry level in un mercato molto agguerrito e dove minimi particolari possono fare la differenza, uno di questi è il prezzo un’altro, fondamentale, la durata della batteria che in questo caso è davvero eccellente. Durante l’unboxing abbiamo visto il contenuto della confezione ora andremo a vedere in dettaglio il comportamento dello smartphone in ogni suo comparto.

Estetica, materiali e display.

Realizzato completamente in plastica ha un peso di 160 grammi e dimensioni di 145 x 72.3 x 8.3 mm. Buona la maneggevolezza nonostante le cornice abbondanti, in particolare quelle relative ai bordi orizzontali.

?

La cover posteriore, removibile, ha una particolare texture zigrinata che ne aumenta il grip e dona anche un aspetto particolare alla parte posteriore del device. Al di sotto troviamo la batteria, i vani per la microSD e le due sim.

Il display è un IPS con una risoluzione qHD di 960 x 540 pixel e con diagonale di 5 pollici. Buoni i colori e il comportamento sotto la luce del sole, nonostante la bassa risoluzione devo dire che il display è ottimo.

Hardware e software.

Il processore è un MediateK MTK MT6582 quad core con clock a 1.3GHz con GPU MALI 400, 1 GB di RAM e 8GB di memoria interna espandibile con microSD di altri 32GB. In realtà la microSD esterna si può utilizzare come memoria del dispositivo.

Screen ASSO Entry (3)

La somiglianza a livello estetico con un certo tipo di device cinesi è innegabile, lo stesso non si può dire per quanto riguarda il software che è ottimizzato e personalizzato dall’azienda italiana. Si basa su Android 4.4.2 Kitkat con interfaccia Ecoo 2.0 somigliante a Lollipop, così come wallpaper e icone.

Tra le caratteristiche più interessati segnalo i permessi di root già sbloccati, tra le app infatti troviamo Xposed con cui poter personalizzare fortemente il dispositivo. Presente anche Hotknot per scambiare i dati ed effettuare pagamenti in modalità contact less. Dalla barra delle notifiche possiamo attivare, attraverso i vari toggle, diverse funzioni come spegnere o riattivare l’ASSO Entry oppure effettuare uno screenshot o utilizzare la funzione di risparmio energetico.

Screen ASSO Entry (2)

Dalla schermata di blocco, con uno swipe verso l’alto, si accede ad una serie di scorciatoie comode per utilizzare alcune funzioni o applicazioni in modo rapido.

La batteria in dotazione ha una capacità di 2800 mAh che insieme alla piccola risoluzione del display e ad una buona ottimizzazione consentono di poter ricaricare lo smartphone ogni due giorni. Anche se messo sotto intensa attività la batteria resiste bene.

Screen ASSO Entry (7)

Nel complesso ASSO Entry si comporta bene non presenta nessun tipo di inconveniente, ho solo notato un certo ritardo di risposta al tocco.

Leggi anche:  BLUBOO S1 arriva a sorpresa su Cafago a 132 euro con questo codice

Fotocamera e multimedia.

La fotocamera posteriore da 5 MP, con AF, è dotata di doppio flash e realizza dei buoni scatti anche se visti su display di grandi dimensioni mostrano molto rumore e una difficoltà nella messa a fuoco che va sempre aiutata con un tap sul display nel punto interessato. La fotocamera anteriore è da 2MP con AF con registrazione video al massimo in HD a differenza di quella posteriore che registra anche in FullHD.

Screen ASSO Entry (12)

Prova fotografica:

Prova video FullHD:

L’interfaccia è unica per foto e video e tra le opzioni troviamo diverse modalità come bellezza volto, foto live, foto inseguimento, scatto con sorriso. È anche attivabile l’HDR e alcune impostazioni manuali come esposizione, bilanciamento del bianco.

La parte multimediale si avvale di uno speaker di sistema dalla buona qualità. L’audio non è molto alto mail suono è sempre pulito sia durante la visione di video o l’ascolto della musica preferita. È possibile riprodurre video al massimo in FullHD e in diversi formati tra cui MKV e AVI.

Screen ASSO Entry (11)

Connettività, rete e browser.

Lato connettività l’ASSO Entry è dotato di Wi-Fi IEEE 802.11 b/g/a/n Funzione Hotspot WiFi, GPS e A-GPS, Bluetooth 2.0, Radio FM. Dual SIM, Dual standby con una sim standard e una in formato micro, si può scegliere quale delle sim deve navigare in 3G. La rete dati include il GSM con frequenze 850/900/1800/1900, GPRS, Edge, WCDMA con frequenze 850/2100, HSPA+, HSDPA+ fino a 42.2 Mbps.

Screen ASSO Entry (5)

Il browser installato è Chrome, che conosciamo bene, con buona velocità di apertura delle pagine e di scorrimento.

Parte telefonica e messaggistica.

La parte telefonica pecca in particolare con le cuffie auricolari, volume non elevato tramite capsula e qualità del suono non eccellente. Anche in vivavoce lo speaker non eccelle in fatto di volume, ma l’audio è buono. Il tastierino numerico consente la ricerca rapida in rubrica e la gestione delle due sim è quella tipica dei dispositivi con processori Mediatek.

Screen ASSO Entry (4)

Oltre SMS ed MMS troviamo un client mail per la gestione delle cartelle IMAP e POP3. La tastiera ha un layout simile a quello che troviamo in Lollipop con il vantaggio di avere i numeri in prima funzione.

Test Benchmark.

Conclusioni.

ASSO Entry ha nella durata della batteria il maggior pregio, il resto è appunto da entry level, ma è probabilmente proprio questo che gli conferisce una così buona durata tra un ciclo e l’altro di ricarica.

Per il resto: display, parte telefonica, browser e prestazioni è discreto. Altro punto forte sono i permessi di root con possibilità di personalizzare a piacere il device anche grazie a Xposed Framework.

ASSO Entry è destinato a chi cerca uno smartphone economico, dual sim, con cui divertirsi grazie a Xposed.

ASSO Entry si può acquistare a 139€ sul sito di ALLINmobile