samsung

Samsung è sicuramente il produttore più attivo nel panorama Android, alla continua ricerca di nuovi brevetti che potrebbero o meno vedere la luce in futuro, al solo scopo di migliorare l’esperienza utente e renderla il più smart possibile.

Samsung ha da poco depositato due nuovi brevetti che vanno ad includere nuove funzionalità per i suoi display curvi e la possibilità di utilizzare alcuni comandi touch tramite il retro degli smartphone. Sin dal lancio del primo dispositivo con display curvo, il Galaxy Note Edge, Samsung ci ha fatto capire che in futuro avrebbe avuto intenzione di rivoluzionare sempre di più i propri dispositivi, offrendo qualcosa di mai visto nella concorrenza.

Un nuovo brevetto depositato da Samsung nel Novembre 2014 ed emerso solo ora, mostra come gli smartphone della compagnia potrebbero utilizzare i display edge come “estensione” delle dita di chi li usa. In altre parole, il telefono sarebbe in grado di capire il modo in cui una persona sta mantenendo il dispositivo tra le mani, offrendo così una serie di shortcuts direttamente a portata di dito.

Leggi anche:  Samsung regala oltre 400 euro di buono sconto, ecco come riceverli

Il brevetto in questione introduce anche una serie di controlli touch utilizzabili direttamente dal retro dello smartphone. Non è ancora chiaro a cosa potrebbe servire una funzionalità del genere, ma il brevetto afferma che questi controlli touch potranno essere gestiti e personalizzati direttamente dal menu delle impostazioni. Samsung sicuramente sta puntando tutto su questo nuovo tipo di tecnologia, ed è sempre più convinta di dimostrare al mondo che i suoi schermi curvi sono qualcosa di più di un semplice fattore estetico.

Cosa ci aspetta in futuro da parte di Samsung? Ancora non lo sappiamo, ma quel che è certo è che il colosso coreano tenterà di migliorare sempre di più questo tipo di tecnologia che, sebbene sia migliorato un sacco dal lancio del Note Edge, è ancora acerba e potrebbe offrire molto di più. Solo Samsung lo sa!