apple-samsung-carte-sim

Sono moltissimi i rumors in proposito di un’eliminazione delle sim card dei vari operatori dai dispositivi più moderni. Questa volta però la questione sembra essere fondata perché a dare la notizia è il Financial Times. A partire dal 2016, se acquisterete uno smartphone Samsung o Apple, non ci sarà più bisogno di utilizzare alcuna sim dei vari operatori.

I due giganti della tecnologia hanno quasi raggiunto un accordo con la GSMA, l’organizzazione mondiale che si occupa di tutto quello che riguarda le reti mobili e gli operatori. Le attuali sim card saranno sostituite da un’unica sim intelligente inserita nei dispositivi che permetterà di poter utilizzare qualsiasi operatore senza mai doverla cambiare.

La sim sarà nativamente integrata negli smartphone Apple e Samsung e non necessiterà di manutenzione alcuna.

Intervistata dal Financial Times, la GSMA ha confermato di essere in fase di negoziazione avanzata con i due produttori leader nel mercato e che, molto probabilmente, nel 2016 i loro nuovi dispositivi non avranno più l’alloggio classico per le sim card.

Apple in realtà ha già tentato l’anno scorso di lanciare sul mercato l‘Apple Sim che permette di cambiare operatore senza dover cambiare scheda ed offre condizioni vantaggiose per chiamare all’estero. L’ Apple Sim è però distribuita solo in Inghilterra e negli USA, oltre che in Australia a partire dal mese scorso.

Il progetto attuale invece ha mire mondiali, anche se per il momento interesserà solo determinati operatori: AT&T, Deutsche Telekom, Etisalat, Hutchison Whampoa, Orange, Telefónica e Vodafone.

Non sono invece ancora stati elencati i primi paesi che usufruiranno di questa opportunità. Speriamo tuttavia che questa novità venga presto introdotta ovunque, soprattutto per eliminare il business che molti operatori creano dietro i cambi di sim card.