samsung

Samsung ha sempre visto nei dispositivi mobili come gli smartphone e gli smartwatch, degli utili strumenti per tenere sotto controllo alcuni aspetti del proprio corpo e del proprio benessere. A questo proposito l’azienda ha depositato un nuovo brevetto che ben presto potrà andare a fare compagnia al misuratore del battito cardiaco.

Gli smartphone e i wearable stanno diventando sempre di più degli strumenti per la salute e il fitness, con Samsung in prima linea per questo tipo di funzionalità. Sebbene molti dispositivi siano in grado di tenere traccia dei dati biometrici dell’essere umano, nessuno è ancora capace di misurare la massa grassa. Samsung vuole puntare proprio su questo e ha appena depositato un brevetto che utilizza quattro sensori per misurare la massa grassa corporea.

Secondo il brevetto, i vari sensori potranno essere presenti sul device stesso o vicino ad esso, come per esempio su una cover dedicata. I quattro sensori lavorano insieme per misurare i livelli di massa grassa una volta entrati in contatto con il corpo umano. L’illustrazione del brevetto, visibile nell’immagine in alto nell’articolo, mostra esattamente come dovrebbero funzionare. Samsung descrive la funzione come uno strumento per “acquisire le informazioni sull’impedenza dell’individuo sulla base dell’intensità del voltaggio, e acquisire le informazioni sulla massa grassa corporea in base all’impedenza”.

Samsung punta dunque sempre di più sulla salute e sul fitness, in quanto quasi tutti i suoi dispositivi di punta sono dotati di software e funzionalità dedicate. Vedremo in futuro come l’azienda applicherà questo brevetto in un dispositivo commerciale.