periscopePeriscope è un’applicazione che sta prendendo sempre più piede tra i giovani e non solo. Per la polizia di Bangalore, l’applicazione-svago di Twitter può essere utile per scopi ben più seri.

Periscope è ormai dappertutto in questi giorni. Per chi non lo sapesse, si tratta di una piattaforma di streaming gestita da Twitter che permette a chiunque di effettuare un evento live da mostrare a tutti. Per alcune persone famose o anche organizzazioni varie, Periscope è un modo come un altro per raggiungere ancora più da vicino i fan o per dare uno sguardo più da vicino ad eventi importanti a cui non tutti possono partecipare.

Per il dipartimento di polizia di Bangalore, Periscope è un’opportunità per gestire situazioni più serie, viene visto cioè come uno strumento per combattere la criminalità. In che modo? Il commissario di Polizia di Bangalore ha intenzione di utilizzare l’applicazione per effettuare streaming live di conferenze stampa della polizia per chiunque fosse interessato. Attraverso questo metodo, egli spera di incitare la gente ad utilizzare la piattaforma per registrare e segnalare eventuali crimini.

In altre parole qualcuno incaricato alla stazione di polizia monitorerà queste segnalazioni via Periscope e agirà di conseguenza. Sebbene possa sembrare un’idea un po’ forzata, c’è da dire che la polizia di Bangalore ha già ottenuto un discreto successo utilizzando Twitter per raccogliere segnalazioni da parte dei vari cittadini. Quello di utilizzare Periscope è soltanto un’evoluzione di quello che il dipartimento di polizia effettuava già da tempo.

Sicuramente l’idea di utilizzare una piattaforma di streaming è comunque più difficoltosa rispetto al semplice Twitter, semplicemente perché in Bangalore non tutti hanno connessioni mobili veloci o illimitate, e utilizzare Periscope potrebbe essere complicato per alcuni. Bisogna vedere come la polizia ha intenzione di arginare questo problema. Cosa ne pensate?