Samsung Galaxy Note 5
Il Samsung Galaxy Note 5 dovrebbe uscire nella metà di agosto, e non più all’inizio di settembre.

Il Samsung Galaxy Note 5, nuovo phablet della casa di telefonia sudcoreana, dovrebbe uscire a metà agosto, come confermato dal Wall Street Journal.

Il Samsung Galaxy Note 5 è uno dei dispositivi mobili maggiormente attesi dall’utenza fedele all’azienda coreana nel corso della seconda metà del 2015. Negli ultimi giorni, sono trapelati nuovi e interessanti dettagli su questo phablet e sul Galaxy S6 Edge Plus. Ma le novità non dovrebbero essere finite qua, dato che il device dovrebbe uscire in anticipo rispetto ai tempi prestabiliti.

Inizialmente, il phablet Samsung Galaxy Note 5 sarebbe dovuto uscire agli inizi di settembre, in occasione della IFA (Fiera Internazionale dell’Elettronica) che si terrà a Berlino. Tuttavia, le cose sembrano essere cambiate. Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, il dispositivo dovrebbe essere pronto per metà agosto. Una scelta di marketing, dato che l’azienda intende avere tutta l’attenzione per sé in un periodo di ferie generali. La causa principale di un anticipo del genere sarebbe da attribuirsi ad Apple, che a metà settembre dovrebbe lanciare il suo nuovo iPhone 6S. Il Samsung Galaxy Note 5 non dovrebbe quindi subire alcun tipo di concomitanza e rappresenterebbe il vero e proprio evento per gli appassionati di telefonia durante la stagione estiva.

Inoltre, il Samsung Galaxy Note 5 potrebbe essere messo in vendita un po’ prima del previsto per ravvivare la propria divisione mobile e generare profitti per il terzo trimestre del 2015. Una mossa che Samsung ha già compiuto lo scorso anno, con l’uscita anticipata del suo Galaxy Alpha. Il device ha ancora oggi più di qualche segreto, anche se si parla di un processore Exynos 7422, di un display Super AMOLED Quad HD, di una fotocamera da 16 megapixel con stabilizzatore ottico e una memoria interna da almeno 32 GB. Con il Galaxy S6, Samsung ha eliminato due dei sue punti di forza: la batteria rimovibile e la slot per le schede microSD. Vedremo se le stesse soluzioni saranno adottate anche per il Samsung Galaxy Note 5.