killer usb hacking pc

Avete presente quando nei film gli hacker creano una killer USB per comandare le esplosioni di computer remoti a distanza? Beh che ci crediate o meno esiste realmente quella killer USB che riesce a farlo.

ARTICOLO CONSIGLIATO: Arriva Slave, il malware che ruba i tuoi soldi dal conto corrente

La “Killer USB” Che Frigge il Tuo Computer

“Ho letto un articolo su come un tizio nella metropolitana ha rubato una chiavetta USB dalla tasca esterna della borsa di un altro tizio. La pendrive USB aveva “128” scritto su di essa. Tornò a casa, la inserì nel suo computer portatile e si bruciò tutto. Egli adesso ha scritto “129” sulla chiavetta USB e la tiene nella tasca esterna della sua borsa …”

Nasce da questa leggenda metropolita la Killer USB prodotta da un ricercatore russo che maschera la sua identità sotto il nickname Dark Purple.

Ha pubblicato il suo progetto di “Killer USB” in un post sul sito russo Habrahabr, tradotto poi in lingua inglese da Kukuruku Hub con questo articolo.

Teniamo a precisare che Dark Purple ha illustrato il funzionamento della killer USB, ma non ha fornito una guida esplicativa per la sua creazione.

Come Funziona la Killer USB?

All’interno della killer USB c’è un circuito stampato sul quale viene installato un convertitore di potenza che carica un condensatore a -110V. Alla saturazione di carica del condensatore si genera una scarica di corrente verso la porta USB che danneggia tutto ciò che la circonda. Maggiore è la carica applicata al circuito, più alto è lo sbalzo di potenza che che si genera. Il processo si avvierà collegando la killer USB al computer, il quale (a seconda della potenza di carica) potrebbe addirittura saltare in aria.

ARTICOLO CHE TI POTREBBE INTERESSARE: Perché le batterie degli smartphone possono esplodere

La Killer USB è una Derivata di Stuxnet

Non è una novità il fatto che una killer USB riesca a far esplodere un pc. Anni fa infatti esisteva il malware Stuxnet (creato dagli USA) che fu introdotto nelle centrali nucleari iraniane da agenti israeliani attraverso una memoria USB con l’obiettivo di annientare i programmi per l’arricchimento dell’uranio.

Conclusioni

E’ bene quindi fare molta attenzione alle memorie USB che a volte si possono trovare smarrite per strada, poiché potrebbero rivelarsi essere una delle killer USB di Dark Purple.