samsung pay

Nonostante Samsung Pay sia stato annunciato lo scorso Marzo, la compagnia non ha ancora lanciato ufficialmente il nuovo servizio di pagamento, atteso per l’inizio di Settembre negli Stati Uniti e in Corea.

Secondo un nuovo rapporto apparso in rete quest’oggi, Samsung Pay è entrato nella fase finale di test attraverso 8 compagnie locali in Corea del Sud. Samsung sta spingendo al massimo questa ultima fase per assicurare un corretto funzionamento del servizio una volta che sarà disponibile per il pubblico.

Samsung Pay entra nella fase finale di test, ancora presenti i problemi

Diverse fonti dell’industria affermano come Samsung stia riscontrando diversi problemi con la sua tecnologia, che non sempre riesce a inviare le informazioni necessarie ai lettori di carte tradizionali durante il checkout, poiché il sistema non sta funzionando correttamente come si credeva all’inizio. Samsung Pay funziona attraverso la replica delle informazioni della carta di credito creando una tessera virtuale che viene utilizzata per autorizzare il pagamento finale, ma solo dopo che il diretto interessato abbia dato la conferma attraverso le sue impronte digitali.

A quanto pare la verifica tramite impronte digitali non è così perfetta e sicura come sembrava all’inizio, e i vari venditori stanno riscontrando alcuni problemi con i lettori tradizionali di carte di credito. Samsung quindi sta cercando di risolvere questi ultimi problemi per poter lanciare Samsung Pay a Settembre come si era prefissato.

Samsung Pay è atteso inizialmente in Corea e negli Stati Uniti, e arriverà nel resto del mondo durante il 2016.