google

Google non è contenta della presenza dei lag sugli smartphone Android esattamente come qualunque altro utente per questo ha messo a punto un robot, Chrome TouchBot per verificare la presenza o meno di ritardi tra il touch e la risposta del device.

Chrome TouchBot è una macchina realizzata da OptoFidelity, un’azienda con sede in Finlandia, che è in grado di valutare qualsiasi ritardo sugli schermi dei dispositivi Android e Chrome OS-based. Questa macchina è in grado di individuare anche i nano secondi di ritardo tra tocco del dito e l’azione risultante sul touchscreen del dispositivo.

A fine articolo si può anche vedere un video condiviso dal Googler François Beaufort ripreso con una telecamera ad alta velocità che mostra come, quando si disegna una linea sullo schermo, è “in realtà disegnato in segmenti che si dissolvono lentamente.”

Il video in questione mostra il robot che tocca lo schermo di smartphone e tablet Android incessantemente per misurare la risposta del display. Il Chrome TouchBot gestisce parallelamente anche una serie di test basati sul web, che hanno lo scopo di valutare la latenza del display del telefono. Swipes, tap e poke del Chrome TouchBot aiutano ad identificare i problemi che esistono nell’hardware così come nel software.

Leggi anche:  Google Play Store: moltissime applicazioni e giochi Gratis solo per oggi

Se il Chrome TouchBot nota problemi durante il processo o se la latenza non è alla pari con le aspettative di Google, allora Google interviene per capire come affrontare il problema. Mentre Chrome TouchBot non è l’unica macchina che monitora il ritardo per Google, essa svolge un ruolo pertinente considerando la dipendenza del software Android dal touch.

È possibile controllare la latenza del proprio dispositivo da soli visitando con lo smartphone o con il tablet questo indirizzo http://crostouchlatency.appspot.com.