Komu Kloud recensioneKomu K-loud un dispositivo devo dire che ci ha sbalordito per la qualità audio dei diffusori e per la potenza, l’azienda ben consapevole della miriade di proposte in questo settore ha voluto offrire un dispositivo di qualità sia ne materiali che lo compongono che nella qualità audio.

Il k-loud è un impianto Hi-Fi completo equilibrato che non grava sulle tasche del consumatore. Non ci troviamo di certo davanti al classico speaker economico reperibile in qualsiasi store. Nella confezione molto carina in plastica trasparente troviamo inoltre, un cavo audio aux-in da 3,5 mm, e un cavo microusb.

Le differenze con i  dispositivi  più economici sono notevoli:

La qualità costruttiva: la scocca è in policarbonato con gommatura (tranne per la colorazione bianca o sandstone white che ci è stata fornita dal produttore, che ha una verniciatura in simil-pietra molto piacevole al tatto) disponibile in altri colori nero, giallo, verde, ciano.

La qualità audio: dichiara il produttore che abbiamo due diffusori di derivazione JBL, da 3 Watt, la prova su strada ha mostrato un comportamento inaspettato, con un suono pulito ed equilibrato. Dopo 48 ore di  rodaggio siamo pronti a dare il verdetto di come va sul campo il K-Loud. Testato con una playlist di file di tipo MP3 a 320kbps e vari FLAC a 16bit/44.1kHz, garantisce un’esperienza d’ascolto ottima, il suono è molto vivace e mai fastidioso il quantitativo di bassi non è eccessivo, molto buoni gli alti e i medi nel complesso il suono è molto bilanciato,  volume molto potente se appoggiato su una base piana il suono viene amplificato.

Design: non si può negare che il K-Loud sia un oggetto molto elegante, dalle forme arrotondate, controllabile tramite tasti soft touch.

Come vedete sopra ci sono i tasti a sfioramento, per controllare il volume e la riproduzione audio. Il dispositivo può essere usato per rispondere alle chiamate in quanto ha un microfono integrato per conversazioni in vivavoce, la batteria integrata è da 2000 mah (circa 8 ore di autonomia dichiarate).

Il K-Loud ha un grande pregio che è rappresentato dalla molteplicità di utilizzi possibili, grazie alla presenza del bluetooth (l’accopiamento può avvenire addirittura anche via nfc), oppure utilizzare l’ingresso aux-in, o lo slot micro sd di cui il produttore dichiara un supporto fino a 64 gb ma non si esclude una compatibilità con sd da 128 gb;  il fatto di avere il microfono integrato è  una caratteristica che rende il prodotto veramente completo. Compatibile con dispositivi mobili, tablet smartphone, televisori, pc, notebook e quant’altro il tutto in mobilità.

Conclusione

Il K-Loud è disponibile sullo store Komu ad un prezzo di 69,90 euro, apparentemente un po alto rispetto alla concorrenza anche di diffusori cinesi, ma quest’ultimi spesso offrono un qualità audio scadente e diffusori veramente anonimi. Marche più blasonate del settore come la stessa JBL(che produce i diffusori), Logitech, Beats, Philiphs e Bose offrono i dispositivi simili  a prezzi mediamente doppi rispetto a quelli del k-Loud di cui siamo rimasti molto soddisfatti, sia per i materiali utilizzati per la costruzione,  per la qualità audio mostrata, poi a differenza di prodotti presi su store cinesi ad un prezzo inferiore e di qualità scadente abbiamo la garanzia italiana di 24 mesi.

Ecco la nostra prova: