Twitter Project Lightning
Twitter Project Lightning

Twitter lavora a Project Lightning, la nuova funzione che permette a tutti gli utenti del social dei cinguettii di accedere a video, news, foto e streaming riguardanti un particolare tipo di evento. Una sorta di vetrina, nella quale vengono riversati i contenuti riguardanti quanto accade nel mondo ed accessibili con molta facilità da chi fa parte della community.

L’idea di Twitter e che sta alla base di questo nuovo progetto, si sta sviluppando in questi giorni a San Francisco. In nome dell’accessibilità da parte di chiunque, quindi, i contenuti multimediali saranno collegati a uno specifico argomento. La nuova funzione di Twitter è stata testata in anteprima sul sito statunitense Buzzfeed. Lo scopo sarà quello di unire una enorme fetta di pubblico interessata ad un evento, dando la possibilità di seguirlo in diretta attraverso l’uso del social network.

Come funziona

Accedervi è molto semplice. Occorre solo cliccare sull’icona a forma di lampo (questo anche il simbolo della nuova applicazione). Dopodiché, si accede immediatamente ai tweet, foto, Vine, streaming, news e video che si riferiscono a un singolo evento. E se finora gli hashtag ci hanno abituati a commentare un programma televisivo o una partita di calcio, ma con una dispersione dei tweet ad essi legati, con Project Lightning approderemo automaticamente sul singolo contenuto multimediale. “Twitter, fino ad ora, è stato solo un contenitore d’informazioni. Una televisione, ricca di programmi, ma per la quale non possediamo un telecomando”, ha dichiarato Katie Jacobs Stanton, direttrice della sezione Global Media del social. “Con Twitter Project Lightning, invece, sarà possibile contestualizzare, organizzare e rendere più piacevoli e fruibili tutti i contenuti”.

Leggi anche:  Facebook va finalmente oltre l'HD: in arrivo i primi video in 4K HDR

Ogni singolo evento, inoltre, sarà seguito da un team apposito. Sembra, dunque, che Twitter voglia dare una svolta editoriale al suo modo di concepire la circolazione delle informazioni. Ecco perché il primo passo da fare sarà quello di formare un vero e proprio team di giornalisti esperti e specializzati, in grado di filtrare e organizzare le informazioni che circolano sul web.