android-virusUltimamente abbiamo sentito parlare della vulnerabilità della tastiera degli smartphone Samsung, che sono a rischio hackeraggio. Ormai siamo tutti “smartphone dipendenti”, e Google sembrerebbe non essere così sicuro, infatti il 60% dei nostri dispositivi è a rischio sicurezza. Non sempre siamo cauti nella protezione del nostro dispositivo, un esempio possono essere le condizioni che ogni app ci impone di accettare al fine che si concretizzi l’installazione e la maggior parte delle volte acconsentiamo senza nemmeno leggere. Quindi ancora una volta possiamo affermare che nonostante tentiamo di proteggere il nostro smartphone, sono tanti i rischi a cui ricorriamo ogni giorno come il furto dei dati sensibili, malware oppure virus. Quindi affrettiamoci a proteggere lo smartphone!

Come proteggiamo il nostro smartphone?

Virus-Smartphone

Come abbiamo appena detto sopra, il nostro smartphone può essere soggetto a brutti incontri come i virus,il nostro obbiettivo e proprio quello di evitare che ciò accada e per farlo bisogna essere molto attenti. Prima di tutto, per proteggere lo smartphone, se utilizziamo Chrome accedendo nella sezione Cronologia troviamo l’opzione Non tenere traccia , in questo modo potremo navigare in incognita, mantenendo l’anonimato potremo navigare in sicurezza. Inoltre potrebbe risultaci di ottimo aiuto l’utilizzo di Dolphin Zero o Cm Browser. Se invece siete amanti dello shopping online o per qualsiasi altro motivo siete costretti ad effettuare movimenti online, ricordiamo che esistono servizi online o app a cui possiamo affidarci.

Una compagnia di esperti in sicurezza informatica, Rapid 7, ha individuato 11 exploit, ossia codici segreti che sono in grado di eseguire comandi particolari. Questi exploit, acquisiscono dei privilegi che gli consentono di agire in totale libertà su uno smartphone, accedendo in questo modo ad informazioni e dati privati. I dispositivi più a rischio sembrerebbero essere quelli con la versione precedente Android, diversamente a quelli che hanno fatto il salto a Lollipop.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S8 e S8 Plus: la ricarica wireless non funziona

Controllare le autorizzazioni richieste delle app può essere il passo successivo che dobbiamo eseguire per la salvaguardia della sicurezza dello smartphone. Vi basterà leggere attentamente le autorizzazioni richieste e leggere qualche recensione per farsi un idea ben precisa di cosa andiamo incontro. Inoltre è opportuno installare solo applicazioni da app market sicuri, come Google Play Store, ma anche quest’ultimo può possedere app che possono trarci in inganno, quindi ATTENZIONE!

193dx7z1be5hzjpg

Se invece avete smarrito lo smartphone basterà una denuncia o bloccarlo per impedire che il fortunato che lo ritrovi possa rubare i nostri dati? Bisogna non sottovalutare quest’aspetto! Scaricando l’app o aprendo il sito Android device manager, possiamo farlo squillare, lo localizziamo ed inoltre cosa più importante cancelliamo i dati.

Infine cerchiamo di usare password differenti e soprattutto di utilizzarle anche per alcune app, ed evitiamo combinazioni numeriche scontate, come 0000 o 1234. Inoltre ricordatevi che il miglior antivirus esistente al mondo, siamo Noi. Proteggiamo il nostro smartphone ma soprattutto proteggiamo la nostra privacy non permettiamo che la tecnologia sovrasti totalmente la nostra vita impadronendosi anche dei nostri dati.