Facebook Moments
Facebook Moments

Condividere le foto con gli amici. E’ questa la funzionalità di Moments, la nuova app lanciata da Facebook. Sembra, quindi, non avere sosta la corsa del social network di Mark Zuckerberg verso la rivoluzione del modo di comunicare e relazionarsi con amici e conoscenti. Un’idea che ha alla sua base quella molto semplice di condividere in modo automatico e privato le foto scattate con il proprio smartphone e, tramite il riconoscimento facciale, individuare gli amici presenti ai quali recapitarle.

L’app è per il momento disponibile solo negli Stati Uniti, visto che in Europa ci si è sempre opposti  a qualsivoglia introduzione in grado di violare la privacy degli utenti. Ad ogni modo, quella di Moments appare come un’app al passo con i tempi della condivisione più disparata, visto che si tratta di coinvolgere i propri amici nei ricordi degli scatti fatti insieme. Il tutto senza passare per il social network.

Una piattaforma, dunque, che si avvale anche di una particolare tecnologia basata sul riconoscimento facciale. Ogni viso all’interno della foto, infatti, verrà individuato e sarà possibile recapitare direttamente alla persona la foto in cui è presente. Nulla che possa violare la privacy, verrebbe da dire, considerando anche il fatto che le immagini possono essere condivise solo con i diretti interessati e, quindi, non con tutti gli amici presenti sui social o in modo pubblico. Spetta all’utente diretto decidere di farlo o meno. Una questione, quella relativa alla privacy dei cittadini, molto accesa. La tecnologia del riconoscimento facciale, come quella utilizzata da Moments, è argomento di discussione di un tavolo di confronto istituito da tempo negli Usa dalla National Telecommunications and Information Administration. L’obiettivo è quello di regolamentare l’uso della tecnologia nel rispetto dei termini di privacy. Un dibattito che però è giunto ad un punto morto visto che nove rappresentati hanno abbandonato la discussione, vista la mancanza di progressi.

Leggi anche:  Dopo WhatsApp anche Facebook cambia i suoi gruppi: ecco tutte le novità in arrivo

Facebook, dunque, lancia una vera e propria sfida alle già collaudate piattaforme di fotografia, come Google Foto, Dropbox, Flickr, Apple e Photo Stream. E lo fa grazie a questa nuova app disponibile sia per dispositivi iOS che Android.