fujitsu

Presentato ufficialmente qualche settimana fa, Fujitsu ha rilasciato oggi in Giappone il primo smartphone top di gamma dotato di un sensore per il riconoscimento dell’iride.

Arrows NX F-04G, questo il nome dello smartphone di Fujitsu, è dotato di tutte le features e dell’hardware che chiunque si aspetterebbe da un top di gamma del 2015. Troviamo immediatamente all’esterno un ampio display da 5.2 pollici IPS con risoluzione QHD, e Android 5.0 Lollipop “out of the box”.

Per quanto riguarda la componentistica interna, troviamo un SoC Qualcomm Snapdragon 810 con GPU Adreno 430 e una batteria da ben 3120 mAh, 3 GB di memoria RAM e 32 GB di memoria interna espandibile tramite MicroSD. La fotocamera è dotata di un sensore Sony da 21 megapixel, con tutte le funzioni che ne conseguono.

Un vero e proprio top di gamma da parte di Fujitsu, che non dimentica il supporto a tutte le reti LTE-Advanced e una velocità di download pari a 225 Mbps, Voice-over-LTE, NFC, GPS e Wi-Fi. La scheda tecnica rimanda a praticamente qualunque dispositivo top di gamma rilasciato in questi mesi, ma cosa differenzia questo smartphone dal resto del mercato? La presenza di uno scanner per l’iride.

Leggi anche:  Record per Huawei: oltre 100 milioni gli smartphone venduti

ARROWS-NX-F-04G_thumb

Questa feature è chiamata da Fujitsu “Passport”, e dopo averlo configurato sarà possibile sbloccare lo smartphone in mezzo secondo, semplicemente guardandolo. Iris Passport potrà essere usato con qualunque applicazione che richiede una password o per autenticare i pagamenti. Lo scanner riesce a distinguere addirittura gli occhi dei gemelli. Questa funzione è parte dell’iniziativa dell’operatore giapponese DoCoMo di rendere l’autenticazione biometrica lo standard sui dispositivi mobili.

Il mercato è ormai invaso da terminali che offrono scansioni tramite impronte digitali, ma Arrows NX F-04G di Fujitsu è il primo dispositivo al mondo ad offrire una più sicura scansione dell’iride umano. Il device è disponibile esclusivamente in Giappone al costo di circa 750 dollari, e non è stata rilasciata alcuna dichiarazione riguardo l’arrivo in Occidente.

https://www.youtube.com/watch?v=3LLTTC5KhwY