google search

Durante un evento a Parigi è stata presentata una nuova feature di Google Search che sfrutta la propria posizione corrente e riesce a dare informazioni sui luoghi di interesse nei dintorni senza nominarli. Vediamo come funziona.

Questa funzione è chiamata da Google “Location Aware Search”, o in termini più tecnici ricerca geocontestuale e permette di fare domande senza specificare un indirizzo o un nome specifico. Grazie alla posizione data dal GPS Google Search sarà in grado di fornire ugualmente la risposta capendo da solo a cosa ci stiamo riferendo.

google search

Facciamo un esempio: se ci troviamo al Louvre a Parigi e chiediamo a Google “Quando è stato costruito?”, Google Search capirà in automatico che ci stiamo riferendo al noto museo e fornirà la risposta in tempo reale. Altri tipi di domande possibili includono frasi come “Quanto è alta?” se ci riferiamo a torri o monumenti come la Tour Eiffel e la Torre di Pisa. Le domande attualmente possibili sono:

  • Che museo è questo?
  • Quando apre questo ristorante?
  • Quanto è alto?
  • Quando è stato costruito? (per i monumenti)
  • Qual è il nome di questa chiesa?
  • Qual è il numero di telefono di questo ristorante/farmacia/pizzeria?
Leggi anche:  Android, è in arrivo una mini rivoluzione per il Play Store: queste le novità in arrivo

La funzione non è ancora al 100% operativa e necessita ancora di alcuni accorgimenti, ma è sorprendente il modo in cui Google Search riesca già a fornire le risposte senza specificare l’argomento. Alcuni utenti hanno confermato che la funzione è attiva anche in alcuni paesi al di fuori degli Stati Uniti, ma non avendo ancora dettagli ufficiali ed essendo questi aggiornamenti via software che vengono rilasciati a scaglioni, per avere la certezza occorre solamente provare.