apple
Apple – l’epicentro del cambiamento

Apple ha tenuto nella giornata di ieri l’annuale Worldwide Developers Conference, l’appuntamento che ogni anno mostra le novità di iOS arrivato alla sua nona versione. Vediamo quali sono le novità di iOS 9.

Come ogni anno nel mese di giugno Apple ci delizia con le ultime novità della tecnologia in ambito mobile, quelle che poi tutti gli altri produttori seguiranno per poter vendere i propri device. Per fortuna Apple nella sua grandiosa bontà e umanità tiene la conferenza a porte aperte in modo che chiunque possa attingere dalla fonte dell’unico sapere in grado di realizzare qualcosa di nuovo.

  1. Siri Proactive

La prima grande novità è che con Siri non si avranno più brufoli grazie all’azione del Proactive, una speciale formula con la quale il solo tenere tra le mani un iPhone o iPad consente il rilascio della serotonina che va ad agire in modo benefico sul cervello degli adolescenti che non saranno più affetti dal fastidioso problema dell’acne.

  1. Low power mode.

Solo a Cupertino potevano arrivare a tale concepimento, fino ad oggi in molti ci avevano provato fallendo miseramente e solo con iOS 9, dopo anni di studi e ricerche, sono riusciti a realizzare una funzione per il risparmio energetico con cui poter stare un’altra ora a chattare con gli amici tramite Whatsapp o a criticare e prendere in giro gli utenti Android perché non sanno cosa si perdono a non possedere un gioiellino della Mela.

  1. Multitasking e multiwindows.

Esclusiva unica e inimitabile per iPad, il tablet di Apple, che renderà la vita dei suoi felici possessori molto più complessa grazie alla possibilità di gestire più applicazioni in una nuova modalità multifinestra, altra cosa mai vista prima sulla faccia della Terra.

  1. Tastiera.
Leggi anche:  iPhone X: consigli per impostarlo

Novità importante anche per quanto riguarda la tastiera che ora, con il nuovo font, avrà il layout che distingue maiuscole e minuscole. Delusione per il mancato arrivo dei numeri in prima funzione, ma gli ingegneri di Cupertino assicurano che ci stanno già lavorando e l’arrivo è previsto per iOS 15 – iOS 16, ma è meglio non fare previsioni.

  1. Mappe (Maps in inglese)

Migliorata l’app Mappe, (in inglese Maps questo nome mi ricorda qualcosa…mmm), ora si potrà arrivare tranquillamente sul Monte Bianco senza la paura di finire in acqua in uno dei Bagni di Rimini, almeno è quello che si augurano in Apple.

  1. Apple Music.

Chi lo avrebbe mai detto che con uno smartphone si sarebbe potuto ascoltare della buona musica, eppure è così e a farcelo capire arriva Apple Music. Con Apple Music, servizio ovviamente a pagamento, si potrà ascoltare la nostra musica preferita anche mentre siamo in giro, quelli di Apple ne sanno proprio una più del diavolo.

  1. News.

Ultima, ma non ultima, tra le novità presentate alla Worldwide Developers Conference l’introduzione dell’app News con cui sarà possibile leggere le ultime notizie direttamente da iPhone ed iPad. L’intento è quello di aumentare il livello culturale generale dei propri utenti, ovviamente senza esagerare.

Davvero tante le novità e anche quest’anno Apple è riuscita a stupire con trovate uniche che nessun altro ha mai realizzato o anche solo immaginato, credo che il mutitasking e il mutiwindows cambieranno per sempre la nostra visione del mondo.

P.S.

Gli ingegneri ringraziano Francesco Facchinetti per il contributo prezioso per la realizzazione di Mac OS X El Capitan.