LGLa via del modding, si sa, parte da sempre da un’azione molto semplice: sbloccare il bootloader. LG ha confermato che d’ora in avanti molti dei suoi modelli potranno essere sbloccati senza andare ad intaccare la garanzia. Il primo dispositivo a godere di questo trattamento sarà l’ultimo arrivato G4, con molti altri a seguire.

Durante il lancio del G3 lo scorso anno, il colosso coreano LG annunciò il rilascio di un tool ufficiale per sbloccare il bootloader dei propri dispositivi così da aiutare gli sviluppatori a sfruttare al meglio l’hardware dei vari devices. Questo tool non è stato poi mai rilasciato, ma le cose ora stanno cambiando.

A partire da adesso, infatti, LG permetterà agli utenti di sbloccare ufficialmente il bootloader dei propri dispositivi senza andare ad intaccare la garanzia. Sbloccando il bootloader si ha accesso diretto all’hardware e al software del sistema, unica via per poter modificare a piacimento qualunque aspetto del nostro device Android. In questo modo gli sviluppatori potranno sviluppare ROM costruite attorno ai vari dispositivi senza temere di vedersi la garanzia annullata in caso di problemi.

Leggi anche:  Wind, ecco le migliori offerte per acquistare smartphone LG a partire da 1 euro

Il primo dispositivo che godrà di questo nuovo trattamento da parte di LG sarà LG G4 nella variante internazionale Europea. Eseguendo l’accesso sulla pagina ufficiale del G4 a questo indirizzo sarà possibile visionare l’intera procedura per lo sblocco del bootloader e avviarla direttamente tramite il link a fine pagina.

L’azienda ha comunque precisato che diversi dispositivi verranno poi aggiunti a questa lista, come il G3 dello scorso anno e le varie versioni rilasciate nel corso di questi mesi. Se dunque possedete un LG G4 e volete provare nuove ROM o magari semplicemente effettuare il root, sappiate che la garanzia non sarà più un problema!