bancomat
Bancomat innovativo con riconoscimento facciale

Anche nel settore finanziario la tecnologia continua a svilupparsi e l’ultima novità arriva direttamente dalla Cina. Si tratta di un bancomat che utilizza come strumento di riconoscimento del proprietario della carta non più il comune PIN ma bensì i tratti del viso delle persone.Le novità provenienti dal mondo cinese sono ormai sempre più diffuse e quella di cui vi parliamo oggi potrebbe presto rivoluzionare l’utilizzo del bancomat. Gli ingegneri cinesi hanno sviluppato un nuovo sistema di riconoscimento facciale che sostituirà il tradizionale PIN.

Un bancomat sempre più sicuro

Non sono pochi i casi in cui i proprietari di bancomat subiscono furti con prelievi abusivi perché vengono spiati durante la composizione del codice segreto necessario a prelevare il denaro. Ecco che dalla Cina, grazie alla collaborazione della Tsinghua University e Hangzhou-based Tzekwan, arriva una nuova tecnologia in grado di scansionare i volti degli utenti per verificare che siano gli effettivi titolari del conto bancario.

Quando il proprietario del bacomat inserisce la carta nel dispositivo, la fotocamera integrata inizierà immediatamente la scansione delle sue caratteristiche facciali e il processo potrà essere controllato da una finestra pop-up che compare in alto a sinistra dello schermo. Se il volto non corrisponde alla foto ID, che viene utilizzata per aprire il conto, l’utente non sarà in grado di prelevare denaro.

Leggi anche:  Cappello intelligente, il dispositivo che ti salva la vita se ti addormenti alla guida

La tecnologia di riconoscimento facciale ha ottenuto la certificazione da parte di autorevoli esperti del settore e c’è stata l’autorizzazione per l’utilizzo nel settore dei servizi finanziari. E’ una grande passo per incrementare la sicurezza dei bancomat e ci auguriamo che molto presto questa tecnologia arrivi anche qui in Italia.