xiaomi

Xioami, l’azienda cinese che ha registrato una crescita esplosiva negli ultimi due anni è in costante espansione in Occidente. Hanno già iniziato a gettare le basi per un futuro inserimento di smartphone del noto marchio cinese  negli Stati Uniti e in Europa con l’apertura di un negozio di accessori, vendendo i power bank, cuffie e altro ancora. Questo fa ben sperare, ma siamo tutti in attesa di vedere se saremo in grado di acquistare un dispositivi come l’ eccellente Mi Note  al di fuori della Cina. Parlando durante la Code Conference con Re/code all’inizio di questa settimana,  Hugo Barra ha detto che portare i loro smartphone negli Stati Uniti fa parte della loro strategia, ma non c’è nessuna data concreta fissata per questa espansione.

hugo barra code conference

Per Xiaomi,  afferma Barra,  vuole assicurarsi che essa abbia un  servizio clienti nazionale dedicato prima di iniziare la vendita di dispositivi per i clienti negli Stati Uniti. C’è da dire una cosa  circa i compratori occidentali, e che rispetto a quelli cinesi e in generale  asiatici sono più esigenti  è  si aspettano di più dal servizio clienti dei nostri prodotti. Per Xiaomi  concentrarsi su questo aspetto è fondamentale per la vendita di dispositivi perché dimostriamo ai clienti che ci stiamo muovendo a piccoli passi per fare le cose fatte bene, e che preferiamo fare le cose in maniera oculata e soppesata invece di fare qualcosa fatta male.

In quanto le preoccupazioni principali sono quelle che  riguardano il contenzioso sui brevetti. Xiaomi è stato spesso criticata per “scimmiottare” la piattaforma iOS di Apple, e sembra quasi che nessuno sia in grado di produrre prodotti dopo che Apple ha lanciato prodotto analoghi. In Cina, c’è ben poco fare l’applicazione dei brevetti è quasi inesistente,  l’espansione in mercati come quello in Occidente più competitivi potrebbe dare a Xiaomi una scossa.

Leggi anche:  Xiaomi supera Samsung e diventa il primo brand in India!

Hugo Barra è rapidamente diventato il volto di Xiaomi, ed è chiaro che la sua  assunzione è stata forse la decisione più intelligente che il produttore cinese  abbia mai fatto. Un uomo che conosce il business e sa cos’è necessario per costruire relazioni con i clienti e rafforzare un brand già forte, Barra sarà la forza trainante  per l’espansione nel mercato a stelle e strisce  e nel vecchio continente nel corso dei prossimi anni. Abbiamo già parlato di numerosi  dispositivi molto ben riusciti come il Mi note e Mi note Pro, e accessori come il Mi band che  Xiaomi  sta vendendo a milioni . Grazie a prodotti ben costruiti hanno ottenuti consensi tra i consumatori e in pochi anni hanno scalato  le classifiche di vendite in Asia e stanno facendo breccia grazie ad alcuni distributori non ufficiali anche negli Stati Uniti e in Europa. Che cosa c’è in serbo nel futuro per Xiaomi con l’espansione negli Usa e l’inserimento nel mercato degli smartphone, non è ancora chiaro, ma sembra certamente entusiasmante.