apple

Dopo aver parlato dell’interesse di Facebook nella realtà aumentata con l’acquisizione di una start-up Britannica per lo sviluppo di Oculus, parliamo oggi di un’altra delle aziende  tra le più importanti del settore, Apple, che  all’ inizio del mese di maggio pare abbia acquisito una start-up tedesca chiamata Metaio, specializzata nel settore della realtà aumentata.

Nata inizialmente come progetto pilota di Volkswagen, Metaio si è sviluppata indipendentemente da quest’ultima diventando una Start-up esterna e autonoma. Le strategie di Apple riguardo alle possibili applicazioni del know-how di quest’ultima nei loro prodotti non si sa ancora con certezza. La società tedesca lavora a una tecnologia grazie alla quale, indossando degli occhiali ad hoc, ogni superficie del mondo reale si trasforma in uno schermo touch.

La società in generale focalizza la sua attività  nella realtà aumentata e soluzioni software per implementare l’utilizzo di quest’ultima. Uno degli strumenti più famosi della start-up  è Metaio Creator, un software per aiutare gli utenti sviluppatori a realizzare presentazioni immersive da utilizzare nei device della mela, nello specifico iPad. Nelle pagine di YouTube si trovano alcuni esempi di applicazioni che utilizzano tale tecnologia, ad esempio un’app di Ferrari sviluppata sulla base della tecnologia di Metaio capace di mostrare a schermo contenuti aggiuntivi rispetto alla vettura inquadrata, come la possibilità di cambiare colore, analizzare ogni parte delle ruote e molto altro ancora.

Leggi anche:  Samsung e Apple, un passo in avanti rispetto a Huawei

Eccovi un video che vi mostra nello specifico l’app sviluppata per Ferrari:

https://www.youtube.com/watch?v=DT5Wd8mvAgE

L’acquisizione avviene  pochi mesi dopo che l’analista di Piper Jaffray, Gene Munster, aveva dichiarato che Apple stava riunendo  un  team  per lo sviluppo della tecnologia di realtà aumentata, quindi l’interesse di quest’ultima  per la realtà aumentata era già circolata un paio di mesi fa .

Per l’analista, Apple con l’acquisizione della start-up ha rafforzato  la sua sensibilità verso settori come l’estetica e la moda, che potrebbe consentirle di portare sul mercato occhialini più appetibili per i consumatori rispetto ai Google Glass o agli Hololens di Microsoft.glass_original_video-100249564-primary.idge

Il sito di notizie in tema Apple 9to5mac ha riportato all’inizio di questa settimana che Apple sta lavorando per l’aggiunta di funzionalità di realtà aumentata nella sua applicazione Maps. La caratteristica permetterebbe ad un utente di puntare una telecamera iPhone lungo una strada e avere in tempo reale informazioni su ristoranti, bar, info metro e su altre imprese locali in quella zona.