WhatsMac per Mac OSX WhatsApp Web

E’ stato sviluppato da un delevoper su GitHub un applicativo denominato WhatsMac che permette di emulare WhatsApp Web su OSX 10.10 Yosemite o successivi. Sembra un progetto interessante visto che fino ad ora è stato possibile attivare la sessione web soltanto tramite l’indirizzo web.whatsapp.com. Grazie adesso infatti si può gestire le conversazioni e accedere al pannello di controllo tramite un programma installato su iMac, evitando così di lasciar tracce di navigazione (cronologia e cookie) nel browser.

WhatsMac, l’applicativo che emula WhatsApp Web e Tutela la Privacy dell’Utente

Per farvi capire come mai stiamo parlando di WhatsMac come una possibile soluzione di sicurezza per WhatsApp Web, vi invitiamo a leggere il metodo che viene utilizzato per pedinare un account nei 10 trucchi di spionaggio che abbiamo pubblicato poco tempo fa. In breve, utilizzando la memorizzazione dei QR Code tramite i cookie del browser, chiunque ha accesso al PC o iMac sul quale viene attivato il servizio, potrebbe entrare in maniera indisturbata nell’account di WhatsApp e spiare le chat riattivando la sessione senza eseguire nuovamente la scansione del QR Code. L’unica soluzione (al momento) era infatti quella di interrompere la sessione correttamente (anche da remoto con il cellulare), tuttavia sono ancora molti quelli che si dimenticano di farlo.

Come si installa WhatsMac su iMac con OSX?

Per configurare WhatsMac basterà scaricarlo gratuitamente dal link ufficiale su GitHub, scompattarlo ed avviare l’installazione del pacchetto.

Come si Utilizza WhatsMac con Android?

E’ sufficiente aprirlo per capire che è praticamente identico a WhatsApp Web. Caricando quindi la schermata d’accesso e avviando la scansione del QR Code riuscirete ad attivare rapidamente la sessione, nient’altro.

Quali Funziona mette a Disposizione WhatsMac e cosa non supporta?

WhatsMac permette alcune scorciatoie da tastiera (di cui potete visualizzare il dettaglio nel link di download) e offre tutte le funzionalità previste dal webclient ufficiale. Al momento però, non supporta ancora features come l’upload di media (solo drag ‘n drop) o la registrare di foto, video e note vocali tramite la webcam o il microfono di iMac.

Leggi anche:  Whatsapp lancia un nuovo aggiornamento: ecco le novità

Perché è bene utilizzarlo

Utilizzare WhatsMac potrebbe essere la soluzione migliore per gestire le chat in tutta sicurezza tramite MAC OSX. Volendo, potreste anche applicare un blocco d’accesso ad esso creando un’alias nel sistema operativo, cosa che invece non potreste fare al browser in quanto risulterebbe un tantino scomoda vista la molteplicità dei suoi utilizzi.

Qual’è una buona alternativa a WhatsApp Web

Vi abbiamo già dato 13 motivi di sicurezza per i quali passando da WhatsApp a Telegram potreste potenziare la privacy senza far nulla. Indubbiamente, anche in questo caso significherebbe beneficiare delle medesime funzionalità (o forse più) tutelando maggiormente la sicurezza delle conversazioni. Questo perché Telegram Web basa tutto su Cloud e non prevedere accessi via QR Code. Difatti per accedere al servizio web, recapita un PIN via SMS sul device nel quale è installata la SIM collegata all’account.

Conclusioni

WhatsMac è un applicativo per OSX ancora in fase di sviluppo e chissà se in futuro potrebbe supportare anche altri sistemi operativi come Windows o Linux. Senza dubbio, ad oggi è un altro valido metodo per proteggere la privacy dell’account WhatsApp da aggiungere alla serie di trucchi per creare un account WhatsApp a prova di spione che abbiamo pubblicato poco tempo fa.