stonex

Stonex One ritorna disponibile dopo esattamente una settimana dall’apertura delle prevendite che hanno mandato in tilt i server dell’azienda brianzola.

La pre-vendita delle prime diecimila unità non comporta alcun impegno di acquisto e probabilmente questo ha portato ad un interesse maggiore alle aspettative dell’azienda con oltre 100 mila utenti che esattamente una settimana fa hanno mandato i tilt i server di Stonex.  Stonex assicura che i server sono stati ripristinati e rafforzati per poter supportare qualsiasi tipo di traffico e garantire così la riapertura dei preordini della prima edizione di Stonex One, che ricordo non essere contraddistinto dal nome del brand ma da quello di italiani famosi preceduto da un hashtag, l’azienda italiana ha deciso di partire con  #Galileo, disponibile in 10.000 pezzi.

Una volta terminate queste 10.000 unità inizierà la prevendita di altre 10.000 con il nome di un nuovo personaggio, sempre italiano, ma ancora non sappiamo quando ciò avverrà. Nel frattempo arrivano le scuse e le rassicurazioni da parte di Stonex tramite il Creative Director al secolo Francesco Facchinetti e dal CEO Davide Erba.

“Quando si compie un viaggio e si cerca di raggiungere una certa meta, è possibile che il percorso si svolga con qualche intoppo,” commenta Francesco Facchinetti. “Ma cosa dobbiamo fare, dobbiamo mollare? No, dobbiamo saper aspettare e tenerci pronti a ripartire. Questo è quello che è successo ai nostri server settimana scorsa, quando migliaia e migliaia di persone hanno tentato, contemporaneamente, di preordinare la prima edizione limitata di Stonex One e ovviamente il nostro sito è andato in crash”.

Leggi anche:  Android: 6 motivi per cui è migliore di iOS

Davide Erba spiega: “Sappiamo bene che i server si possono sistemare in poche ore, ma abbiamo preferito fare tutti i test del caso e abbiamo addirittura deciso di prenderci altri 7 giorni di tempo. Nelle ultime settimane, infatti, il nostro sito ha subito attacchi da hacker o da presunti tali e quindi per il preordine di Stonex One abbiamo voluto fare le cose per bene e preparare un’infrastruttura che potesse reggere ogni tipo di traffico”.

Il team di Stonex One, tuttavia, non si ferma qui e rinnova ancora una volta la sua intenzione di voler investire mezzo milione di euro in progetti e start-up per giovani, e invita tutti coloro che abbiano un progetto, un’idea, un’iniziativa da proporre o che abbiano già avviato una start-up di segnalare la propria storia all’indirizzo e-mail francesco@stonexone.com. Dalla prossima settimana verrà dato ampio spazio a tutte queste idee all’interno dei video sui social di Facchinetti.

In attesa di poter toccare con mano il nuovo Stonex One, ci sarà inviato appena possibile ci hanno assicurato dall’azienda, ci chiediamo e vi chiediamo se avete intenzione di acquistarlo.