android m, android n

Domani inizierà il tanto atteso Google I/O di quest’anno e tutti i riflettori sono puntati sulla prossima versione di Android, Android M, e sul prossimo (o prossimi?) smartphone Nexus.

Android M, conosciuta internamente come “Macadamia Nut Cookie”, andrà a sostituire l’attuale versione dell’OS Android, la 5.1.1 Lollipop.

Novità non solo su Android M

Inoltre, la nuova versione regnerà per circa un anno per poi lasciare il posto al suo successore, Android N, del quale si dice che arriverà sicuramente nel 2016. Non si tratta di una voce: Hiroshi Lockheimer, VP of Engineering per Android, ha confermato che Android M è, infatti, in arrivo domani, ma questo non è certamente la grande novità; Lockheimer ha rivelato anche che d’ora in poi ci sarà una nuova importante versione di Android ogni anno. Quindi avremo Android M quest’anno, Android N nel 2016, Android O (Oreo?) nel 2017, Android P nel 2018, e così via. Dunque, non ci saranno più rilasci minori annuali ma solo major release (ad eccezione dei bugfix, si suppone). Non ci resta che attendere a domani e scoprire tutte le novità del Google I/O 2015.

Leggi anche:  Google Pixel 2 XL porta ancora problemi: molti ordini italiani improvvisamente cancellati

E voi cosa ne pensate di questa nuova politica di Google? Preferite piccoli aggiornamenti a distanza di breve tempo o grandi rilasci annuali?