android

Il Google I/O è alle porte, con l’inizio dell’annuale conferenza dedicata agli sviluppatori che comincerà domani 28 Maggio. Con la presentazione della prossima major release di Android ormai certa, Google pensa già al futuro, dandoci indizi su quello che succederà d’ora in avanti.

E’ ormai certo che domani, durante il Google I/O, la prossima major release di Android sarà presentata. “Macadamia Nut Cookie”, questo per ora il nome con cui viene riconosciuto, andrà a sostituire Lollipop, e avrà sostanzialmente un solo anno prima che venga sostituito.

Hiroshi Lockeimer, vice presidente del team dietro lo sviluppo di Android, ha infatti confermato che la nuova distribuzione del robottino verde sarà senza dubbio presentata domani, ma non è questa la sorpresa. Lockheimer ha rivelato che d’ora in avanti Google rilascerà una nuova major release ogni anno, con Android N in arrivo sicuramente nel 2016.

Google quindi comincerà a rilasciare aggiornamenti importanti a cadenza annuale, con una major release rilasciata ogni anno intorno allo stesso periodo. Il 2016 sarà la volta di Android N, seguito poi a ruota da Android O nel 2017, Android P nel 2018 e via discorrendo. Possiamo dunque dimenticarci un aggiornamento “minore” dopo un anno (come nel caso di Android 4.1 – 4.2), ma un grande aggiornamento che si spera non sia rilasciato in fretta e furia solo per rispettare i tempi.

Leggi anche:  Google Pixel 2, ancora problemi per il touch di alcuni dispositivi

Mettiamoci dunque comodi e aspettiamo domani per la presentazione ufficiale di Android M, che ricordiamo dovrebbe introdurre una serie di novità come un Material Design rinnovato e altre funzioni minori per migliorare l’esperienza utente.