samsung galaxy note 5

Da oggi a Settembre le voci sul Samsung Galaxy Note 5 circoleranno con sempre più insistenza, fino alla presentazione ufficiale che avverrà durante l’IFA di Berlino. Quest’oggi sono emerse in rete nuove informazioni sull’hardware e sulla variante dual edge, che è stata soprannominata dall’azienda Project Zero 2.

Negli scorsi giorni era trapelata in rete la notizia di una presentazione anticipata già al prossimo Luglio del Samsung Galaxy Note 5 per contrastare fin da subito Apple e il suo iPhone 6s: notizia subita smentita dal presidente di Samsung, il quale ha affermato che il dispositivo verrà rilasciato nei tempi tradizionali. Il solito insider di SamMobile è riuscito a recuperare nuove informazioni sulla scheda tecnica del dispositivo e del suo fratello con display ricurvo su entrambi i lati.

Il Samsung Galaxy Note 5 (SM-N920), come già dichiarato diversi giorni fa, viene soprannominato dai vari dipendenti dell’azienda con il nome di Project Noble, e potrebbe includere un display Super AMOLED 2K o 4K. Una risoluzione 4K sembra esagerata per molti, poiché potrebbe ammazzare la durata della batteria e perché reputata inutile per l’occhio umano, ma visto e considerato che questo dispositivo andrà a competere direttamente con il successore dell’iPhone 6 Plus, ogni decisione che prenderà Samsung sarà cruciale. Una risoluzione 4K farebbe molto più parlare di una risoluzione 2K, presenta su praticamente tutti i terminali di fascia alta sin dall’uscita del Galaxy Note 4. Il dispositivo inoltre presenterà un processore Exynos 7422, oltre ovviamente alla S Pen, marchio di fabbrica dei Galaxy Note, con tutte le funzioni aggiuntive che già conosciamo.

Nuove informazioni sul Samsung Galaxy Note 5 Project Zero 2

Ciò che invece suona come qualcosa di nuovo è la versione dual edge del Samsung Galaxy Note 5. Lo scorso anno il Galaxy Note 4 è stato affiancato dal Galaxy Note Edge, dispositivo identico in tutto e per tutto alla controparte Flat, che si differenziava esclusivamente per la presenza di un display ricurvo sul lato destro. Inizialmente soprannominato “Project Zen”, la variante edge del Galaxy Note 5 è stato rinominato Project Zero 2, nome che rimanda al Galaxy S6 e al voler ripartire da zero.

Il Samsung Galaxy Note 5 Edge (SM-N928) dovrebbe essere dotato di un display Super AMOLED dual edge da 5.4 o 5.5 pollici, SoC Snapdragon 808, 32 GB di memoria interna, fotocamera anteriore da 16 megapixel con OIS e fotocamera anteriore da 5 megapixel. Il dispositivo, dunque, presenterebbe un hardware diverso dal fratello Flat, a differenza della scorsa generazione. La cosa interessante, però, è che questa versione del dispositivo non includerà la S Pen, e se la cosa si rivelasse veritiera si tratterebbe sicuramente di una notizia interessante.

La S Pen è la caratteristica principale dei Galaxy Note, quell’accessorio che fa propendere per la scelta di uno di questi terminali, un plus che aggiunge così tante funzioni al dispositivo che nessun altro produttore è riuscito ancora a replicare. Eliminare il marchio di fabbrica dei Galaxy Note da un Galaxy Note fa sicuramente pensare. E’ probabile dunque che il Samsung Galaxy Note 5 con display dual edge non porterà più neanche il nome di Note, dando forse il via ad una nuova line up di dispositivi high end.

Quale sia la verità, lo sapremo solamente il prossimo Settembre durante il corso dell’IFA di Berlino.