android 6.0

Il Google I/O s’avvicina e così parte il toto-terminali per quanto riguarda il possibile aggiornamento alla futura nuova versione del sistema operativo made by Google: Android M.

Con la precedente versione Android 5.0 Lollipop, moltissimi produttori hanno impiegato diversi mesi prima di rilasciare la propria versione del firmware basata su questa release a causa di diverse problematiche e sono ancora molti quelli che ancora attendono la release; le stesse problematiche che, probabilmente, ci saranno anche con Android M ma, in questo caso, molti terminali potrebbero proprio non essere coinvolti dal rollout.

Iniziamo a dare uno sguardo a quei terminali che, con molta probabilità, avranno la possibilità di ricevere Android M

Android M potrebbe richiedere requisiti migliori per poter funzionare adeguatamente ma, visto che Lollipop supporta già processori a 64 bit oltre che maggiori quantitativi di RAM, non sembra plausibile che i produttori possano lasciare le attuali versioni sui dispositivi già in commercio se non per motivi di marketing.

Più plausibile, invece, che buona parte della linea Nexus più datata possa non vedere mai Android M in modo ufficiale e tra questi ci sarebbero modelli come il Nexus 4, il Nexus 7 2012 ed il Nexus 10. Avranno fortuna (o sfortuna in base a prestazioni e bug) i possessori di Nexus 6 e Nexus 9, a cui si aggiungeranno quelli che acquisteranno il probabile, futuro, Nexus 5 2015.

Di certo tutti i top di gamma usciti di recente saranno aggiornati alla nuova versione e potrebbe anche arrivare qualche sorpresa per quelli dello scorso anno. Dalle previsioni passiamo subito alle indiscrezioni sulle features del nuovo Android M:

  • l’interfaccia Material Design sarà ovviamente aggiornata e migliorata;
  • vari perfezionamenti al sistema di notifiche;
  • supporto ad Android Auto ed Android TV;
  • accesso vocale ed incremento del livello di sicurezza.

Appuntamento al Google I/O per maggiore completezza d’informazioni.