google

Google sembra voler lanciare il guanto di sfida a due affermatissimi marketplace come Amazon ed eBay, è quanto afferma il Wall Street Journal che ha ricevuto informazioni in merito da una persona vicina al progetto.

In poche settimane, sempre a partire dagli USA per un periodo di prova, nei risultati di ricerca sugli smartphone del colosso di Mountain View potremmo trovare il tasto “buy”, compra, che ci porterà ad un’altra pagina di Google dove sarà possibile scegliere colore, quantità e fornire i dati della spedizione del prodotto. Lo Shop di Google entra in diretta concorrenza con i mostri sacri dell’e-commerce come Amazon e Ebay entrando a gamba tesa in un mondo da cui si è sempre mantenuta lontana, almeno in maniera diretta come in questo caso.

I prodotti verranno comunque forniti e venduti da rivenditori, piuttosto che da Google per lo meno inizialmente e comunque nello stesso stile degli altri due e-commerce citati. A questo punto c’è da chiedersi come si comporterà il motore di ricerca proprio con i diretti concorrenti e se continuerà a mostrare anche risultati relativi ai prodotti di Amazon e Ebay oppure approfitterà della sua posizione dominante.

Dopo la possibilità di acquistare prodotti alimentari dalle pagine di ricerca di Google arriva un vero e proprio Shop, anche se ancora in fase embrionale di certo non farà dormire sonni tranquilli ai concorrenti che già hanno palesato al WSJ la loro preoccupazione di diventare venditori di serie B nelle ricerche di Google Search.

I siti di e-commerce sono anche preoccupati perché hanno sempre fornito a Google i dati di vendita dei propri prodotti quindi si possono basare su questi per proporre i prodotti più venduti a scapito di chi ha speso tempo e denaro per produrre tali dati creando negli anni anche un rapporto con i propri clienti. Insomma la questione sembra controversa, di certo Google saprà come uscirne mettendo tutti d’accordo, in un modo o nell’altro.