Wind e 3 Italia
Wind e 3 Italia sarebbero davvero ad un passo dalla fusione

Wind e 3 Italia sembrerebbero davvero ad un passo da una fusione storica. Una nuova azienda di telefonia è pronta a sbarcare nel nostro paese.

Dopo varie indiscrezioni, questa volta sembra tutto vero: Wind e 3 Italia sarebbero pronte alla definitiva fusione. Le due aziende che gestiscono le compagnie telefoniche, rispettivamente Hutchinson Whampoa e VimpelCom, starebbero raggiungendo un accordo definitivo per unire le rispettive attività senza fili. Le trattative sarebbero in fase avanzata e ad un passo dalla definitiva conclusione.

Il CEO della nuova società dovrebbe essere Maximo Ibarra, amministratore delegato di Wind. Uno dei membri del consiglio dovrebbe essere Vincenzo Novari, CEO di 3 Italia. Inoltre, Novari potrebbe essere anche il supervisore del magnate di Hutchinson Li Ka-shing, conseguendo un ruolo importante per la definitiva fusione tra Wind e 3 Italia.

La possibilità che Wind e 3 Italia diventino una cosa sola potrebbe scuotere il mercato italiano della telefonia, che ridurrebbe il numero delle reti wireless dalle attuali quattro a tre. Una mossa che ricalcherebbe il trend di buona parte dei paesi europei, tra i quali Germania, Austria e Irlanda. I negoziati tra Hutchinson e VimpelCom stanno andando avanti senza sosta e si starebbero concentrando sulla struttura della nuova impresa, che dovrebbe avere oltre 30 milioni di clienti e un fatturato di 6,4 miliardi di euro.

Leggi anche:  Passa a Wind: fino a 20GB con Smart 7 Gold Limited Edition, prezzo bomba fino al 31 Ottobre

Nel corso dei prossimi tre mesi, potrebbe essere stipulato il fatidico accordo tra Wind e 3 Italia. Non si sa ancora nulla sui dettagli economici e sulla gestione della nuova azienda, dato che finora i portavoce di Hutchinson e VimpelCom non hanno rilasciato alcuna dichiarazione.

“Il primo beneficiario di una fusione tra Wind e 3 Italia è Telecom Italia, dato che tale contratto porterebbe ad una semplificazione del mercato”. Lo ha detto il CEO di Business Integration Partners Fabio Troiani. Tale unione creerebbe il più grande operatore di telefonia mobile d’Italia, con Hutchinson Whampoa che ha già recentemente realizzato il provider di servizi wireless più faraonico dell’intera Gran Bretagna acquistando un’importante unità di Telefonica SA.