applicazione gps
L’applicazione GPS Xora causa del licenziamento di una dipendente

Le applicazioni GPS sono utilizzate anche in ambienti aziendali per monitorare i dipendenti durante le ore di lavoro. L’azienda Intermex ha obbligato i suoi operai a installare l’applicazione Xora per controllare l’ora di accesso e l’ora di uscita, ma si è scoperto che il datore di lavoro poteva rilevare i movimenti dei suoi collaboratori 24 su 24.L’applicazione GPS Xora è la causa del licenziamento di Myrna Arias, ex dirigente del reparto vendite dell’azienda Intermex. Myrna sostiene di aver disinstallato l’applicazione avendo scoperto di essere rintracciata anche fuori dall’orario di lavoro e come conseguenza è stata licenziata.

Applicazione GPS Xora: un uso non corretto in azienda

Il capo dell’azienda John Stubits avrebbe ammesso che con l’applicazione GPS Xora i dipendenti sarebbero stati monitorati anche fuori dalle ore di lavoro e addirittura si sarebbe vantato con la gente di conoscere le loro posizioni, e quanto velocemente stavano guidando. L’ex dipendente non ha contestato l’uso dell’applicazione durante il lavoro ma l’abuso di questa funzione di controllo che va oltre il rapporto dipendente-datore di lavoro, Myrna Arias sostiene: “Questa intrusione sarebbe altamente offensiva per qualsiasi persona ragionevole”

Da questa situazione si è giunti in tribunale e l’ex dipendente chiede all’azienda 500000 dollari sostenendo l’invasione della privacy, ritorsione, e l’attuazione di pratiche commerciali sleali.  Le accuse contro Intermex sono schiaccianti, resterà da vedere cosa deciderà il giudice ma qualora Stubits utilizzasse realmente l’applicazione Xora per controllare i dipendenti anche fuori dall’azienda non avrà molte possibilità di uscirne vincente.

Che ne pensate di questa storia? Vi è mai capitato di dover installare un’applicazione GPS per la richiesta del datore di lavoro?