iphone 6

iPhone 6 è lo smartphone più venduto in Italia nel primo trimestre del 2015, il secondo il Galaxy S5, rubando quota di mercato ad Android secondo Kantar Worldpanel comtech, ancora una volta il Bel Paese si dimostra votato alla moda.

Nonostante il periodo di contingenza economica tra i più negativi la vendita degli smartphone continua a mantenersi ben salda tra i primi posti degli acquisti in tutto il mondo e gli italiani non sono da meno visto quanto la moda e le mode influenzano la scelta dei consumatori del Bel Paese.

Tra gli oggetti più di moda di sicuro il numero uno è l’iPhone 6 che nonostante i costi elevatissimi per acquistarne uno risulta lo smartphone più venduto in Italia, di certo i piani tutto incluso aiutano a venderne più di quanto effettivamente ci si possa permettere. Nel primo trimestre del 2015 i dati di Kantar parlano chiaro le vendite di iPhone sono salite al 20,3% del totale con un incremento dell’1,8% nei primi cinque mercati dell’Unione europea: Italia, Germania, Gran Bretagna, Francia e Spagna. Nello stesso periodo Android è passato dal 71,5 al 68,4%.

Secondo Carolina Milanesi, chief of research at Kantar Worldpanel ComTech, nel primo trimestre del 2015 gli utenti sono ancora attratti da iPhone 6 e iPhone 6 Plus incluso chi in precedenza era in possesso di uno smartphone Android. Questi dati mostrano che in Italia iOS ha raggiunto il 17,5% con un incremento del 4,6% e Android è sceso al 66,2% con un calo pari al -4,6% rispetto allo stesso periodo del 2014.

“In media, durante il primo trimestre, nei cinque maggiori Paesi europei il 32,4% dei nuovi clienti Apple è passato a iOS da Android” ha aggiunto Milanesi. La situazione non cambia molto nei Paesi extraeuropei, in Usa Android è al 58,1% (+0,2%) con Apple al 36,5% (-0,2%) mostrando una certa stabilità, è in Giappone che iPhone perde molto calando di ben 12,5% arrivando al 45,1% mentre Android passa dal 42,1 al 52,3%.

Invece nel mercato dove Apple ha puntato molto, la Cina, le notizie sono positive conquistando il 26,1% delle vendite con un +9,2% a scapito di Android che perde l’8% e attestandosi al 72%. Nonostante nel Paese ci siano produttori di smartphone per ogni tasca anche i cinesi preferiscono l’iPhone sbaragliando Meizu, Xiaomi e tutti gli altri.