TomTom-Bandit-Premium-Package

In occasione dell’evento TomTom che si è tenuto ad Amsterdam in questi giorni, la casa olandese ha presentato la sua prima sport camera.

Bandit, nome di battesimo della neonata in casa TomTom, è capace di girare video in 4k e pare intenzionata a fare le scarpe alla regina del settore: la GoPro.

L’azienda olandese non è la prima che ha cercato di sfidare la Woodman Labs (produttrice delle blasonate GoPro). Prima di lei ci ha provato Sony, Panasonic ed addirittura anche Garmin.

La marcia in più della sport camera Bandit dovrebbe essere il suo sensore da 16 megapixel carapace, in teoria, di girare video in 4k. Si tratta però di una funzione alquanto poco sfruttabile poiché con questi parametri i contenuti saranno registrati ad appena 15fps e le riprese potranno quindi risultare lente e scattose. Le cose migliorano tuttavia se cambia la risoluzione: 2,7k consente di girare a 30 fps; FULL HD a 60 fps ed, infine, 720p a 120 fps.

La sport camera offre impermeabilità sino a 50 metri di profondità , spazio per microSD, batteria da 1900 mAh ricaricabili con la porta usb 3.0,Wifi, bluetooth, GPS, sensore di movimento e possibilità di connettere la camera all’orologio GPS Tom Tom.

Un’altra innovazione di questa action camera è la possibilità di impostare il dispositivo in modo che riconosca i momenti salienti di una ripresa così da ridurre notevolmente il lavoro di post-produzione.

L’action cam funziona attraverso il collegamento ad una applicazione (TomTom Sport) al momento disponibile solo per iOS ma in arrivo anche per dispositivi Android. L’app sarà utilizzabile per governare a distanza Bandit ma anche per i lavori di post-produzione.

L’action-cam di TomTom sarà disponibile sul mercato verso la fine di maggio (speriamo senza ritardi in Italia) al prezzo di 429 euro. Sarà in grado di spodestare l’attuale, indiscussa, regina delle sport-cam? Staremo a vedere…