tesla

 

Tesla Powerwall, presentata dal CEO di Tesla Elon Musk la nuova batteria ricaricabile in grado di alimentare case e aziende rivoluzionando il mondo del consumo energetico. Sarà prodotta nella Gigafactory in Nevada e avrà un costo che varia tra i 3000 e i 3500 dollari a seconda della capacità, infatti sono due le batterie che saranno prodotte e vendute entro questa estate dalla Tesla Motors compagnia fondata da Elon Musk. Da 7 o 10KWh le capacità delle batteria che entrano in un mercato in cui progetti simili non hanno trovato terreno fertile.

La differenza sta nel fatto che i costi di queste due batterie realizzate da Tesla è molto più abbordabile e non solo, hanno anche una buona capacità di accumulo grazie a dei pannelli fotovoltaici che le consentiranno di accumulare energia durante tutto il giorno e rilasciarla nel momento del bisogno portando un immediato risparmio sulla bolletta.

Oltre un vantaggio economico sia sul breve che sul lungo periodo, un ulteriore vantaggio è che avendo una continuità nell’emissione della corrente elettrica non si hanno mai problemi di blackout e gli elettrodomestici possono durare più a lungo. Fatti questi da non sottovalutare nel computo generale della valutazione di un eventuale acquisto da parte del cliente.

Elon Musk però non si ferma alle case o alle piccole aziende e garantisce che può aumentare la capacità di tali batterie che possono alimentare anche una città fino a 100.000 abitanti. Questo significa ridurre il consumo di elettricità, avere energia sostenibile e ridurre i costi. Un progetto ambizioso che potrebbe trovare ancora maggiore spazio con la riduzione dei costi dovuta alla produzione di massa anche se molti analisti non credono molto in questo progetto convinti che sia solo una mossa di Musk per far salire le quotazioni in borsa.