snapdragon 808

Lo Snapdragon 810 è stato sommerso di critiche nel corso degli ultimi mesi a causa degli eccessivi problemi di surriscaldamento di cui soffre, motivo per cui aziende come Samsung hanno deciso di optare per soluzioni proprietarie, mentre LG con il suo LG G4 ha deciso di fare un piccolissimo passo indietro e optare per lo Snapdragon 808ArsTechnica ha testato i due processori, ed è risultato che la soluzione adottata da LG scalda effettivamente meno del sock “top di gamma”. Come?

Per effettuare il test, i colleghi di ArsTechnica hanno utilizzato un LG G4 per lo Snapdragon 808 ed un LG G Flex 2 per lo Snapdragon 810. I risultati sono stati sorprendenti: il SoC di LG G4 può continuare a girare alla sua velocità di clock massima (1.8 GHz) per 6 minuti, prima di cominciare a scendere fino al clock di 1.4 GHz dopo circa 15 minuti. Lo Snapdragon 810, invece, raggiunge a malapena la sua velocità massima prima di cominciare la lenta discesa dopo appena 3 minuti.

Entrambi i processori oscillano tra la velocità di clock minima e massima, anche se comunque questo potrebbe avere a che fare con le modalità di test e/o con il modo in cui i due SoC gestiscono i core. Inoltre bisogna tenere bene a mente che si tratta di due devices diversi testati con un singolo benchmark, e non possiamo dare per scontato di ricevere gli stessi risultati con uno Snapdragon 810 montato su un HTC One M9 o un Sony Xperia Z4.

Inoltre nell’uso quotidiano questa differenza è assolutamente impercettibile, visto e considerato che lo Snapdragon 808 e lo Snapdragon 810 sono praticamente quasi uguali (uno hexacore e uno octa-core). Tuttavia, se siete utenti multitasking o che utilizzano molto il dispositivo per giocare soprattutto a giochi molto pesanti, il throttling (riduzione della frequenza della CPU per evitare il danneggiamento in caso di surriscaldamento) che si avverte su LG G Flex 2 con lo Snap 810 può tradursi in performance peggiori con l’avanzare del tempo. E’ possibile infatti notare una riduzione significativa dei risultati del benchmark una volta che il device si è surriscaldato, riduzione che non si verifica sull’LG G4.

Questi risultati mostrano chiaramente un throttling nel caso dello Snapdragon 810, almeno all’interno dell’LG G Flex 2. Lo Snapdragon 808 montato sull’LG G4 invece non presenta alcuno di questi problemi. Nonostante Qualcomm abbia dichiarato che il tutto non ha niente a che fare con il surriscaldamento dello Snap 810, credete che LG abbia fatto una buona scelta optando per lo Snap 808? Noi crediamo proprio di sì!