Samsung Galaxy S6

Emergono i primi problemi per i nuovi gioiellini di casa SamsungGalaxy S6 ed S6 Edge. A quanto pare infatti i due nuovi smartphone hanno una gestione della RAM decisamente malfunzionante nonostante i 3 GB di memoria disponibili.

I fortunati possessori di un Samsung Galaxy S6 hanno notato che il sistema chiude le applicazioni fin troppo velocemente durante l’utilizzo, e nonostante questo la memoria RAM rimane sempre occupata tutto il tempo. Questo problema sta colpendo molti utenti, al punto che su XDA, la nota community di sviluppatori indipendenti, c’è un gran chiacchierare nella sezione dedicata a questo nuovo dispositivo.

Sembra infatti che il Samsung Galaxy S6 non riesca a gestire bene i software in memoria, e applicazioni come WhatsApp e Facebook, che di solito restano sempre in memoria su tutti i device con 2 o più GB di RAM, vengono ricaricate ogni volta che si procede alla riapertura. Il problema affligge anche la navigazione internet: Google Chrome si ricarica ogni volta che si procede alla riapertura del browser, anche se si è aperta una sola applicazione durante il passaggio tra un’app e l’altra.

Android gestisce la memoria autonomamente, e chiude le applicazioni che stanno in memoria da più tempo per lasciare spazio a quelle più recenti, ma il Samsung Galaxy S6 prende questa questione fin troppo seriamente, nonostante i 3 GB di RAM. Anche la presenza di meno bloatware non sembra aiutare la situazione: la memoria RAM resta sempre occupata per la maggior parte, con pochi mega liberi disponibili.

Qual è la causa? Alcuni pensano che il problema sia di Android Lollipop, il quale è risaputo soffra di memory leak sin dalla sua comparsa, ma in ogni caso questo problema non ha mai portato alla chiusura tempestiva di ogni applicazione negli altri dispositivi. Si spera che il colosso coreano rilasci un bug fix per il Samsung Galaxy S6 appena possibile, perché ad ora non sembra esserci soluzione a questo problema.