garmin vivoactive

Garmin, dopo aver prodotto gli vivofit, ha deciso di lanciare sul mercato un nuovo smartwatch dedicato a tutti gli amanti del fitness: il Garmin VivoActive. Scopriamo assieme nella nostra recensione completa quali siano le funzionalità di questo nuovo dispositivo.

Garmin VivoActive: la recensione

Il Garmin VivoActive è un prodotto che nasce con l’intenzione di soddisfare quella sempre più grande cerchia di utenti alla ricerca di un dispositivo indossabile da utilizzare per correre, camminare, andare in bicicletta, nuotare e molto altro ancora. Garmin è da sempre stata molto attenta a questo ‘range’ di utenti, ed ecco che nel corso dei mesi abbiamo visto moltissimi dispositivi di questo tipo, ma ufficialmente non ci eravamo ancora imbattuti in un vero e proprio smartwatch. Il Garmin VivoActive è orientato al fitness, ma è a tutti gli effetti uno smartwatch.

Estetica

garmin vivoactive

Dopo avervi raccontato nell’unboxing garmin il contenuto della confezione originale, iniziamo col parlare del Garmin VivoActive da un punto di vista prettamente estetico. Il dispositivo presenta un display veramente ridotto 28,6 x 20,7 millimetri, con risoluzione a 205 x 148 pixel. Di smartwatch ne abbiamo visti parecchi in precedenti recensioni, ma dobbiamo ammettere che l’aspetto estetico di questo piccolo schermo non ci ha entusiasmati. Troppo spigoloso e abbastanza ingombrante (sebbene le dimensioni siano effettivamente ridotte), ci portano a raccontare di un Garmin VivoActive che può tranquillamente essere portato al polso, ma che non passerà inosservato.

Il cinturino, realizzato interamente in gomma, è liscio al tatto nella parte esterna, con una zigrinatura interna molto più ruvida. A differenza di altri smartwatch, il Garmin VivoActive presenta due tasti fisici (posti ai lati del display), con altri due tasti on-screen (pulsante ‘back’ e per l’apertura del menu). Non è presente una presa microUSB, la ricarica viene effettuata utilizzando una ‘base’ a cui collegare delle piccole calamite per ricaricare il Garmin VivoActive.

Hardware

Di caratteristiche tecniche non ne abbiamo molte, le dimensioni sono di 43,8 x 38,5 x 8 millimetri di spessore (senza il cinturino) e peso di 38 grammi, con un display da 28,6 x 20,7 millimetri ed una risoluzione a 205 x 148 pixel. Lo schermo è retro-illuminato a colori e touchscreen. La qualità è veramente bassa, sebbene sia uno schermo a colori, praticamente non ne vediamo (se non nelle piccole icone), ma sopratutto l’illuminazione è decisamente insufficiente.

Non si hanno dettagli riguardanti il processore installato (cosa praticamente inutile dato che non deve eseguire applicazioni), ma vi possiamo raccontare della totale impermeabilità fino a 5 atmosfere, chip GPS e la possibilità di mostrare tutte le notifiche dal vostro smartphone.

Funzionamento

garmin vivoactive

Il Garmin VivoActive è uno smartwatch in grado di collegarsi con, praticamente, tutti gli smartphone attualmente presenti sul mercato. Il collegamento avviene tramite tecnologia Bluetooth, ma sopratutto grazie all’installazione dell’app Garmin Connect Mobile (disponibile su Play Store, App Store e Windows Store).

Tra le varie utility presenti sul dispositivo troviamo, innanzitutto, la possibilità di ricevere tutte le notifiche sul piccolo display (messaggi, chiamate, WhatsApp, Facebook e così via), senza la possibilità di rispondere direttamente alle chiamate, come non è possibile digitare alcun tipo di messaggio, potrete solo ed esclusivamente visualizzare la notifica. Questa vi verrà mostrata in seguito ad una leggera vibrazione, non è possibile impostare suonerie o altri modi per mostrare le notifiche.

Leggi anche:  Honor 7X: recensione di un vero e proprio Best Buy!

Oltre a questo, navigando tra i menu del Garmin VivoActive si scopre di poter ‘trovare lo smartphone’ facendolo suonare (nel caso in cui non vi ricordiate dove lo avete poggiato), vedere le previsioni meteorologiche, avviare/stoppare la riproduzione musicale e poco più, oltre che naturalmente leggere l’ora dal quadrante principale.

Se queste erano le funzionalità ‘Smart’, vediamo quali sono effettivamente quelle relative al fitness. Su Garmin VivoActive troviamo oltre 6 modalità predefinite: Nuoto, Corsa, Camminata, Bicicletta, Golf e Attività Fisica Indoor. Quali sono le differenze? principalmente i parametri che verranno memorizzati.

Nel caso del nuoto verranno memorizzate le bracciate, il tempo di attività fisica, la quantità di chilometri ‘percorsi’ e così via. Se invece scegliete la corsa, potete impostare un passo che volete mantenere ed il sistema saprà controllare se lo avete mantenuto (inviandovi notifiche nel caso in cui non lo facciate), oppure calcolare i chilometri percorsi, il tempo di attività, il numero di ‘giri’ effettuati e molto altro ancora.

A differenza di molti activity tracker, il Garmin VivoActive è uno smartwatch GPS, ovvero è un dispositivo che calcola i chilometri percorsi non tanto in relazione al numero di passi effettuati, ma alla distanza percorsa calcolata grazie al segnale GPS del dispositivo.

Dai nostri test lo possiamo ritenere come molto preciso e affidabile, sopratutto grazie al collegamento con l’app Garmin Connect, veramente molto esaustiva.

Difetti e Batteria

garmin vivoactive

Tra i principali difetti di questo Garmin VivoActive troviamo innanzitutto un display poco performante, luminoso si, ma decisamente troppo poco. La scelta di integrare due tasti fisici non paga fino in fondo, se fate attività fisica intensa potrebbe risultare abbastanza macchinoso dover premere un pulsante per attivare il display.

Le funzionalità ‘smart’ sono decisamente basilari, sarebbe stato più interessante poter rispondere ai messaggi e, perché no, anche integrare un microfono per le chiamate.

La batteria, secondo Garmin, può durare per circa 3 settimane consecutive, informazione molto sbagliata. Dai nostri test, in seguito ad una ricarica completa, possiamo assicurare una durata complessiva di circa 1 settimana.

Conclusioni

In conclusione il Garmin VivoActive è sicuramente un ottimo dispositivo per tutti gli amanti del fitness, ma il prezzo è decisamente ‘esoso’ per le funzionalità proposte. Tra gli aspetti positivi abbiamo:

  • Grande precisione per il fitness
  • Marchio Garmin sempre afffidabile
  • Impermeabilità e durata della batteria

Tra quelli negativi, invece:

  • Display poco performante
  • Prezzo decisamente superiore alla media

Se siete amanti del fitness e state cercando un ottimo smartwatch per controllare le vostre attività, allora il Garmin VivoActive fa al caso vostro, soprattutto se acquistato con la fascia per il riconoscimento del battito cardiaco, peccato che il prezzo sia decisamente superiore alle nostre aspettative.

Di seguito trovate la nostra videorecensione.