amazon

Amazon è il miglior e-commerce al mondo e il suo dominio difficilmente potrà essere messo in bilico da altre aziende, il motivo? L’assistenza ai clienti. Guida all’acquisto e al recesso. Amazon è il miglior e-commerce al mondo e non è certo una scoperta di oggi, ma perché è tanto vera questa affermazione e cosa possono imparare le altre aziende del settore, soprattutto in Italia, dal colosso americano?

Amazon ha tutto, ma proprio tutto, quello che si può trovare in commercio. Il logo con la freccia che somiglia ad un sorriso sta ad indicare proprio che sullo store americano è possibile trovare qualunque cosa dalla A alla Z. È questo uno dei fattori che lo distinguono da altri e-commerce, la varietà sterminata di prodotti ma è solo la punta dell’iceberg perché il successo è dato da molto altro. Un altro fattore importante è che ha sempre prezzi competitivi anche se non sempre, infatti può capitare di trovare prezzi di poco inferiori su altri store però si preferisce acquistare comunque su Amazon e questo per un altro fattore fondamentale quello della restituzione certa dei prodotti che si acquistano per un qualsiasi motivo. Qui arriviamo ad un punto cruciale perché Amazon è un mercato in cui si trovano venditori terzi e dove è anche il proprietario del mercato vende prodotti. Se la spedizione viene fatta dal proprietario cioè da Amazon non ci sono mai problemi per la restituzione se, invece, la restituzione va fatta ad un venditore terzo potrebbero nascere delle complicazioni.

Purtroppo in Italia i commercianti, per fortuna non tutti, sono ancora legati ad un vecchio modo di fare affari in cui è il commerciante stesso ad avere sempre ragione, una politica ben diversa da quella per la quale è il cliente ad avere sempre ragione e che è propria di Amazon, è insita nel suo DNA. Quindi quando si vuole restituire un prodotto e abbiamo la sfortuna di imbatterci in un venditore terzo di vecchio stampo che fa ostruzionismo e non vuole il reso del prodotto ecco che entra in gioco Amazon, ovviamente chiamati in campo da noi.

Per chiedere l’assistenza di Amazon andare sulla homepage, scorrere in basso a fine pagina e a destra cliccare su “Aiuto” a questo punto si apre una pagina in cui basta scorrere sulle voci presenti a sinistra sotto Aiuto e posizionare il puntatore su “Ulteriori informazioni” e poi cliccare su “Contattaci“. Si apre una nuova pagina in cui sono presenti al punto 1 i nostri ultimi ordini (cliccando sul tasto Scegli un altro ordine è possibile sceglierne altri) scegliamo quello di nostro interesse per il quale chiediamo assistenza. Passiamo al punto 2 per specificare nei due menù a tendina il motivo per cui vogliamo contattare l’assistenza e infine al punto 3 possiamo scegliere in che modo vogliamo contattare l’e-commerce. Ci sono tre possibilità: fornire il numero di telefono per essere chiamati da loro, chattare o inviare una mail. Per la chat e la chiamata indicano come tempi di attesa un solo minuto ed è anche tanto perché appena inserito il numero si viene richiamati e lo stesso vale per la chat.

Una volta contattata l’assistenza il problema viene risolto in modo rapido e se ancora ci sono problemi perché il venditore terzo si ostina a rimanere sulla sua posizione si può inviare un reclamo tramite l’apposito tasto presente nella schermata dell’ordine e in 15 giorni un team valuta la situazione e se avete fatto tutto in modo corretto sarete rimborsati. Prima di procedere in questo modo consiglio sempre di contattare il venditore tramite la schermata degli ordini in questo modo le mail scambiate saranno lette anche da Amazon che per mantenere la privacy del cliente filtra le mail e al venditore non verrà mai mostrato il vostro indirizzo.

L’assistenza che fornisce, nei tempi e nei modi, Amazon è unica ed è il motivo, oltre la grande disponibilità di prodotti, che lo rendono l’e-commerce migliore al mondo.