photosharingIn un’epoca dominata dai social network, l’utilizzo del photosharing diventa sempre più cospicuo. La condivisione delle foto in tempo reale è diventata fondamentale, e queste 5 applicazioni contribuiscono a renderla più semplice.

Nella società attuale, spesso c’è il bisogno di scambiarsi le proprie foto con amici e parenti in pochi secondi. Un qualsiasi viaggio di lavoro, o una vacanza qualunque, devono essere documentate in maniera pressoché istantanea, e la rete è sommersa da una valanga di immagini più o meno interessanti che gli utenti si trasmettono a vicenda. Purtroppo, nella maggior parte dei casi, l’operazione di photosharing appare fin troppo lunga e laboriosa. Con i tempi che corrono, inconvenienti di questo tipo non vanno assolutamente bene. Tutto ciò nonostante i vari tipi di connessione che dovrebbero facilitare le cose, come il Bluetooth e il Wi-Fi. Bisogna aprire il proprio archivio, poi la galleria, quindi selezionare tutte le immagini desiderate e condividerle con il telefono del proprio amico. Tutte queste operazioni possono essere semplificate grazie a 5 applicazioni in grado di coniugare funzionalità, rapidità e freschezza. Vediamole!

1. Microsoft Xim. Apriamo la nostra breve rassegna con una proposta che non necessita di alcuno spostamento particolare del dispositivo mobile. Mediante sistemi cloud, Xim consente la visualizzazione immediata delle immagini da inviare al proprio amico, che potrà vederle in pochi secondi. Innanzitutto, bisogna scegliere le foto da mostrare e cliccare sul pulsante “Share via… Xim”. Quindi, è necessario selezionare i contatti ai quali si intende inviare i file, che riceveranno una notifica da parte di Xim dell’avvenuta ricezione. Un’immagine può essere anche condivisa sotto forma di presentazione e può essere inviata anche a chi non è in possesso dell’app. Esiste anche la funzione con la quale la foto può essere visualizzata solo per pochi secondi, un po’ come Snapchat. Disponibile per iOSAndroid Windows Phone.

2. FotoSwipe. In questa circostanza, non stiamo parlando di un’applicazione vera e propria, ma più di un plug-in. E la sua funzionalità è davvero particolare e divertente. Bisogna affiancare due dispositivi mobili rigorosamente touchscreen, selezionare un’immagine dal primo e spostarla con il proprio dito direttamente sul secondo. Il sistema funziona mediante Internet e i due telefoni vivono una sorta di collegamento diretto tra loro, con il servizio di photosharing che viene attuato in pochi secondi. Un programma fruibile per gli utenti iOS Android.

3. PocketShare. Si tratta di un’applicazione di photosharing che consente la condivisione di foto in tempo reale ed è molto indicata per gli eventi in corso di svolgimento, come feste e convegni. Si può creare una sorta di galleria, soprannominata “Pocket” (tasca), visibile ad una serie di amici selezionati. Da quel momento in poi, le immagini scattate verranno salvate automaticamente in quella particolare cartella e visualizzate dagli altri utenti scelti. Funziona in collaborazione con Facebook, che permette l’aggiunta di altri utenti. Disponibile su iOS Android.

4. Shutterfly. Anche questo software funziona grazie a sistemi cloud e rappresenta un’idea davvero interessante per chi si serve molto spesso del photosharing. Tale applicazione consente la stampa istantanea di foto su carta, ma non solo. Infatti, Shutterfly è ideale per proiettare immagini su oggetti totalmente differenti, come ad esempio una tazza, una cover di smartphone, un cuscino e tanto altro ancora. È molto utile per la realizzazione di regali divertenti ed indimenticabili e può essere adoperato dai possessori di dispositivi iOS e Android.

5. Path. Concludiamo la sequenza delle 5 applicazioni di photosharing più interessanti con quello che può essere definito come il social network intimista. Si sa che piattaforme come FacebookTwitter ed Instagram consentono la condivisione di ogni tipo di immagine con un gran numero di utenti provenienti di tutto il mondo. Path è stato progettato e realizzato in base ad un principio totalmente inverso, dato che si limita alla trasmissione di foto ad un massimo di 50 amicizie. Il giusto metodo per aggiungere soltanto le persone necessarie, difendendo la propria privacy. L’app è funzionante per gli smartphone e i tablet iOS, Android e Windows Phone.