whatsapp

 

L’amore al tempo di Whatsapp porta alla denuncia di un ventunenne denunciato dalla sua ex perché aveva impostato come immagine del profilo, quindi visibile a tutti i suoi contatti, un’immagine sexy di quella che fino a poco tempo fa era la sua ragazza, un modo per vendicarsi della rottura.

Oggi, si sa, con Whatsapp si scambiano messaggi, foto, video con tutti gli amici e i contatti della rubrica, poi ora è anche possibile effettuare chiamate, con l’app più utilizzata in Italia e nel mondo e che ci vede costantemente attivi per cui il numero di persone che hanno avuto modo di vedere la foto incriminata è molto alto e anche l’ex ragazza ne è consapevole per questo aveva chiesto più volte la sua rimozione come immagine del profilo.

L’immagine incriminata era stata scattata quando tra i due le cose andavano bene poi è arrivata la rottura e la vendetta del ragazzo non si è fatta attendere evidentemente risentito. La ragazza ha denunciato il ventunenne per violazione della privacy, dopo che le sue ripetute richieste di eliminare quell’immagine erano rimaste inascoltate, ai carabinieri di Carbonia in Sardegna i quali hanno perquisito la casa del giovane sequestrandogli lo smartphone per farlo esaminare ai RIS.

I carabinieri non si sono limitati al solo smartphone, ma hanno sequestrato anche CD, chiavette, hard disk e ogni supporto che potesse contenere le immagini scottanti che verranno eliminate ovunque si trovino. Un giusto epilogo per una situazione incresciosa che purtroppo ha dovuto vedere l’intervento delle forze dell’ordine per concludersi con dispendio di risorse che si potevano impiegare, magari, in modo migliore, però, si sa questo è l’amore al tempo di Whatsapp.