facebook

Facebook cerca di potenziare ed espandere l’utilizzo del social network, presto non sarà solo limitato all’utilizzo personale ma si sta lavorando su una piattaforma appositamente creata per gli ambienti di lavoro.Facebook ieri ha annunciato il progetto “Facebook at Work”, si tratta di un’edizione aziendale del social network attualmente in fase di test e sviluppata per le singole imprese e le organizzazioni. In tal modo i dipendenti potrebbero essere più produttivi condividendo le opinioni e le idee sul posto di lavoro.

Facebook diventa il social network adatto per lavorare

Il nuovo servizio di Facebook consentirà al datore di lavoro di creare un account per ogni dipendente che sarà separato dai profili personali, automaticamente verranno inseriti come “amici” tutte le persone appartenenti alla rete aziendale e secondo il normale funzionamento del social network ogni contenuto pubblicato dal dipendente sarà visibile alla rete aziendale e vice versa. Se si desidera comunicare con un gruppo ristretto, magari una squadra di lavoro, si potranno avviare le normali chat di gruppo.

Lars Rasmussen, uno degli ingegneri che ha lavorato alla piattaforma “Facebook at Work” ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

E’ il Facebook che tutti conoscono e amano, ma riadattato per lavorare[…]Si può pensare a Facebook come un modo più efficiente di tenersi in contatto con le persone. Al lavoro, è la stessa cosa – è necessario rimanere in contatto con i colleghi, quindi, utilizzando il social network potrebbe essere un modo molto efficace per comunicare e avere migliori risultati sul lavoro.

Viene spiegato che spesso i dipendenti utilizzano Facebook per comunicare tra di loro anche per questioni lavorative ma utilizzando profili personali la probabilità che ci siano distrazioni è alta. Da qui nasce l’idea di un social network che abbia la stessa struttura e caratteristiche che hanno determinato la popolarità di Facebook ma in questo caso pensato solo per l’ambiente di lavoro.

La piattaforma è stata rilasciata per i primi test ad alcune società e se i riscontri dovessero essere positivi sarà disponibile entro l’anno per tutte le aziende.

 

[Via]