ces 2015

 

CES 2015, Consumer Electronics Show, che ogni anno si tiene nella città di Las Vegas in Nevada ha portato alla ribalta il futuro come mai prima.

Quelle che fino ad oggi erano solo ipotesi su un probabile futuro con contorni che sfociavano nella fantascienza, a partire dalla fiera di Las Vegas di quest’anno il futuro non è mai sembrato così vicino.

CES 2015: il futuro è Smart

CES 2015

Gli smartphone in questa fiera sono passati quasi in secondo piano anche perché non ci sono state grandi presentazioni oltre quella a porte chiuse del Galaxy S6. Invece, in primo piano all’International Consumer Electronics Show (CES 2015) troviamo l’Internet delle Cose: dalle Tv alle autonomous car che si guidano da sole, la tecnologia Wearable e quella da indossa come capi d’abbigliamento.

Forse si è venuta a creare un po’ di confusione sulle Smart Tv 4K dove troviamo diversi sistemi operativi: da Samsung con Tizen, LG punta su WebOs2.0, Sony su Android Tv e Panasonic su Firefox OS.

La Wearable Tech è sempre più protagonista grazie anche ad Intel che ha mostrato al CES un chip dalle dimensioni di un bottone che trasforma qualunque capo indossiamo in uno smart device.

Al CES 2015 non sono mancate le stampanti 3D che diventano sempre più accessibili, in termini di costo, al grande pubblico e con innovazioni sul tipo di materiale utilizzabile. Makerbot rende la stampa 3D più realistica grazie ai nuovi filamenti effetto legno, pietra e metallo.

Mercedes ha presentato la F 015 Luxury in Motion, un vero salotto su quattro ruote dalle dimensioni esagerate, 5.220 millimetri di lunghezza per 2.018 mm di altezza, in cui sono collocati quattro sedili elettrici che ruotano su se stessi per dare modo agli occupanti del velivolo di poter conversare durante il viaggio in cui la guida è totalmente affidata al computer di bordo. Non mancano schermi 4k comandati tramite gestures, con lo sguardo o con il classico touch, lo schermo anteriore fa da centrale di controllo e, ad esempio, se il computer rileva una persona sulla strada, l’auto si ferma e ed emette un laser che proietta sulla strada delle strisce pedonali virtuali per facilitarne l’attraversamento della carreggiata avvisando anche i veicoli provenienti dalla parte opposta con degli appositi LED.

La F 015 Luxury ha una forma ellittica (riduce la resistenza indotta, riducendo i consumi) ed è alimentata da un doppio motore ad idrogeno che gli consente un’autonomia di oltre 1000Km a emissioni zero e alla velocità massima di 200km/h.

Per ora si tratta solo di un concept e la sua commercializzazione è prevista per il 2030, ma la casa della stella a tre punte non è la sola che ragiona con in mente la connessione a 360° tramite device, auto e la propria casa.