here maps
Non c’è dubbio che Nokia voglia fare concorrenza a Google in ogni modo, tramite il marketing, tramite le feature della propria app e soprattutto tramite l’evidenziare i punti di forza del proprio servizio, ma vediamo cosa ha da dire!

In un suo post, Nokia avrebbe spiegato, senza però fare chiari riferimenti, il perché il proprio servizio sia migliore di quello della concorrenza, nel caso specifico, di Google e Apple, che con i loro servizi di mappe hanno conquistato il mercato.
Vi starete chiedendo, su cosa può puntare Nokia?
Beh, come potete immaginare, sul fatto che le proprie mappe siano offline, ossia, che non richiedano una perenne connessione, il che è un punto di forza, anzi, sono ben 10 punti di forza che Nokia ha voluto evidenziare, eccoveli:

1. Eliminare i costi di roaming
Come sappiamo i servizi di mappe online, necessitano di Internet, e nessun operatore al mondo da gratis la sua banda, quindi, se andiamo all’estero, il nostro operatore oltre ai normali costi potrebbe addebitare dei costi di roaming.

2. Nessuna connessione necessaria
Beh, questo è il motivo più ovvio, essendo un servizio offline, la connessione è totalmente inutile in quanto le mappe che vogliamo vengono scaricate solo una singola volta, prima di partire insomma, quindi psosiamo dire addio al nsotro abbonamento Internet (Beh, tecnicamente non è che lo usiamo solo per le mappe)

3. Usiamo le mappe mentre siamo in metro
Beh, tra tutti certamente questo è il punto più a favore delle mappe offline, cosa succederebbe se ci troviamo in una zona in cui non è presente la connessione al web? Un disastro non credete?

4. Zone senza internet
Come detto al punto tre, i servizi mappe offline sono totalmente esenti da questo problema, con questo punto Nokia ha voluto estremizzare la cosa vista precedentemente, immaginiamo infatti di trovarci in una strada di campagna dove non c’è segnale, o magari in una strada di montagna, cosa possiamo fare per orientarci sulle mappe, se non abbiamo la connessione?

5. Caricamenti più veloci
Ovvio, i caricamenti non dipenderanno più dalla connessione ma dal nostro cellulare, un vantaggio che ovviamente potrebbe non valere per i cellulari low cost, ma ugualmente un vantaggio!

6. Uso ibrido online-offline
Beh, Here Maps non è totalmente offline, questo è da precisare, ciò significa che nel caso in cui volessimo avere una mappa aggiornata in tempo reale, possiamo tranquillamente usare la modalità online, un tantino in contrasto con i punti precedenti, certo, ma almeno, questo non significa che siamo obbligati ad usare una delle due modalità!

7. Palazzi alti e campagne
Come sappiamo, palazzi alti, o l’essere in mezzo alla campagna, non assicura per nulla una buona ricezione e come nel punto 3 e 4, un servizio offline è migliore!

8. Zoom più veloce
Beh, azzerando il caricamento, è ovvio che lo zoom e gli spostamenti saranno più veloci.

9. Il nostro smartphone diventa un navigatore “vecchio stile”
Che dire, ricordate i vecchi navigatori che non richiedevano la connessione? Beh, possiamo ricrearli sul nostro smartphone!

10. Durata batteria incrementata.
Ovviamente non necessitando di connessione, la batteria ne risentirà in positivo, si sa infatti che le connessioni siano responsabili di gran parte dell’uso della nostra batteria.

Certamente Nokia ha cercato di mettere in evidenza tutti i suoi svantaggi, ma la domanda vera è, quali sarebbero gli svantaggi?
[via]