Snapchat: attacco hacker pubblica le vostre foto online

Snapchat si è reso protagonista, suo malgrado, di un gigantesco furto di foto che, stando a quanto scoperto, è stato causato dal sito Snapsaved.

Snapchat ha recentemente subìto un enorme furto di immagini che ha causato il panico tra gli utenti. Infatti l’accaduto non è stata certamente roba da poco, anzi! Il file trapelato conteneva infatti circa 100.000 immagini rubate dai messaggi degli utenti di Snapchat, contenenti immagini di nudo e personali. Ma non è tutto. I protagonisti di alcune di queste foto era anche minorenni.

Com’è avvenuto il furto di immagini da Snapchat

Snapchat, dal canto suo, ha sempre negato di essere in difetto, sostenendo che i propri server non sono stati toccati. Ed è stato a partire da quel momento che si è iniziato ad investigare altrove, focalizzandosi su applicazioni e servizi di terze parti che consentono agli utenti di salvare le immagini ricevute su Snapchat prima che spariscano. Uno di questi servizi è Snapsaved.com. Il sito è stato inattivo per un lungo periodo di tempo, ma un post di Facebook che può essere trovato sul profilo di Snapsaved, ammette che sono stati proprio i server del servizio ad essere stati violati e a determinare così la gigantesca fuga di foto. Gli sviluppatori sostengono di aver cancellato il database, non appena hanno scoperto la violazione, e che, da quanto hanno stimato, solo 500 MB di immagini sono in realtà trapelate.

Leggi anche:  Bitcoin, il Nord Corea aiuta e sfrutta l'alta volatilità della criptovaluta

Ecco spiegato in un’immagine com’è accaduto il furto di immagini da Snapchat:

-78186422-flowchart

 

Essi hanno inoltre insistito sul fatto che gli hacker non hanno abbastanza materiale per costruire una “banca dati” con le foto di Snapchat, che consentirebbe di cercare le immagini di un utente specifico. Il post sostiene inoltre che Snapsaved ha sempre cercato di combattere la pornografia infantile, tanto che diverse volte hanno adottato provvedimenti anche estremi come riferire alcuni degli utenti alle autorità svedesi e norvegesi.

La questione comunque risulta essere molto spinosa e sicuramente dopo l’accaduto non sarà facile per gli utenti di Snapchat continuare ad utilizzare l’applicazione con la spensieratezza con la quale lo facevano in precedenza. E voi continuerete a mandare le vostre foto con tranquillità?

via