Motorola Nexus 6

Ovviamente il Motorola Nexus 6 è il dispositivo più chiaccherato delle ultime ore dopo la sua conferma ufficiale. Una delle tante caratteristiche riguarda la ricarica della batteria.

Motorola Nexus 6 è la novità principale di queste settimane e fanno discutere tantissimo le scelte di Google riguardo questo dispositivo come lo schermo da quasi 6 pollici, le conseguenti dimensioni generose dello smartphone e il prezzo che seppur non confermato pare esagerato e in controtendenza con quanto portato avanti dall’azienda con i precedenti Nexus. In ogni caso una caratteristica che certamente metterà tutti d’accordo è la ricarica della batteria.

Sembra che Motorola Nexus 6 sarà accompagnato da un caricabatteria “turbo” capace di fornire in soli 15 minuti di carica un’autonomia di ben 6 ore. Si tratta di una notizia non ancora confermata dal produttore ma se si rivelerà fondata, e quasi certamente lo è, si tratta di un’ottima caratteristica del nuovo phablet.

batteria Motorola Nexus 6

Il caricabatteria verrà venduto in separata sede sul sito Motorola al prezzo di circa 35$ che sarà disponibile molto probabilmente anche per il Motorola DROID Turbo. In ogni caso sarà in grado di funzionare con qualsiasi smartphone dotato della tecnologia di ricarica Qualcomm Quick Charge 2.0 . Motorola afferma che in realtà le ore di autonomia che una ricarica di 15 minuti dovrebbe fornire sono pari a otto. Certamente queste informazioni si basano su qualche altro device, probabilmente sullo stesso DROID Turbo e con il Nexus 6 il valore potrebbe essere differente vista la batteria da 3220 mAh.

Leggi anche:  Huawei P20: info, caratteristiche e data di presentazione per il flagship più atteso

batteria motorola nexus 6

Anche Samsung qualche giorno fa, parlando del Note 4 ha fatto riferimento ad un caricabatteria capace di fornire un’autonomia del 50% in soli 30 minuti di carica. In futuro sarà molto interessante vedere queste due differenti tecnologie in funzione. Certamente il modo di utilizzo degli smartphone sarà destinato a modificarsi grazie alle innovazioni riguardanti l’autonomia, le batterie e la ricarica.

[Via]