twitter

Twitter sta implementando una nuova ed utilissima funzione che permetterà agli utenti di trasferire denaro tra di loro, inviando e ricevendo soldi tramite il social network.

Twitter non è l’unico social network ad essersi interessato alla funzione di trasferimento di denaro. Già in precedenza infatti era stato avvistato un segnale che faceva presagire l’arrivo di questa funzione anche su Facebook Messenger. Adesso le persone con un conto in banca e un account Twitter in Francia, potranno effettuare il trasferimento di denaro tramite Twitter, con un semplice clic.

Come nasce il trasferimento di denaro su Twitter

La nuova funzione è stata introdotta a seguito della partnership tra Twitter e Groupe BPCE, la seconda banca francese, che ha collaborato con il sito di micro-blogging per offrire un servizio veramente unico nel suo genere. S-money, una divisione del Groupe BPCE, si occuperà del servizio, secondo Financial Times. “Groupe BPCE è il primo gruppo bancario ad offrire agli individui una soluzione di pagamento con la quale possono trasferire denaro con un semplice tweet,” ha affermato Jean-Yves Forel, amministratore delegato (ramo commercial banking e assicurazioni) Groupe BPCE.

Leggi anche:  Twitter lancia un nuovo aggiornamento per migliorare la sicurezza

Come si può comprare online su Twitter

L’iniziativa apre una nuova gamma di opportunità di pagamento sui social network. Con l’accordo siglato con S-money, Twitter è riuscito ad introdurre un nuovo prodotto per il trasferimento di denaro in maniera innovativa, arrivando prima del suo rivale Facebook. Non è la prima volta che Twitter fa parlare di sè per delle iniziative innovative e particolari, infatti recentemente aveva anche introdotto un pulsante “acquista ora” per permettere alle persone di acquistare prodotti online direttamente da un tweet. Comprare online con un tweet era già possibile su Amazon. Secondo Olivier Gonzalez, amministratore delegato di Twitter Francia, il sito di micro-blogging è adatto ai pagamenti per la sua “dimensione live, pubblica e informale”.

E voi che ne pensate di questa nuova funzione? Non pensate sia davvero una rivoluzione nel modo di fare acquisti online? Speriamo quindi che arrivi presto qualcosa del genere anche in Italia!

via