afcmckzqh7l4yet7zubd

Vi presentiamo un accessorio certamente molto interessante dal prezzo che, se considerato in confronto all’ambito di utilizzo dello stesso, è veramente concorrenziale. Vediamo di cosa si tratta.

Stiamo parlando di Seek Thermal, ovvero una camera termica con connessione USB da affiancare al proprio smartphone. Le camere termiche in passato sono sempre costate molto, anche le entry level; basti pensare che una di queste, prodotta da una delle più note aziende del settore, la FLIR veniva a costare 1000 dollari e aveva un sensore di 80×60 pixel, quindi una dimensione veramente ridotta che ovviamente causa non pochi problemi nell’analisi dell’immagine.

nexus2cee_img_thermal-11014828561

La Seek Thermal ha un sensore da 206×156 pixel ed ha un costo molto inferiore; nel campo delle fotocamere termiche infatti, più il sensore è grande, maggiore sarà il costo di produzione e vendita. In ogni caso, confrontandola con la fotocamera dal sensore equivalente della FLIR, questa viene venduta a ben 2500$. Il campo visivo della Seek Thermal è pari a 36 gradi e rileva temperature da 40°C fino a 330°C anche se sopra i 90 diventa meno precisa. Inoltre si tratta di un dispositivo molto robusto che viene fornito con un ottimo software per l’elaborazione delle immagini.

Leggi anche:  WhatsApp: bufala Ryanair di due biglietti gratis, fate molta attenzione

lxqbiyyighdearre35sv

Questa potrà essere accoppiata con gli smartphone che supportano il microUSB OTG. Per ora sono ufficialmente supportati il Galaxy S4, il Galaxy S5, il Moto X e il Moto G ed esiste anche la versione per dispositivi Apple. Il peso della fotocamera è di soli 15 grammi e il prezzo è veramente sbalorditivo: 199 dollari ovvero circa 156€. Se si pensa, come anticipato, al prezzo delle camere con lo stesso sensore, si tratta di un vero e proprio affare. Certamente non avrà la stessa sensibilità e dettaglio delle fotocamere più blasonate, ma per essere utilizzata come accessorio da utenti non professionisti del settore, è ottima.

[Via]