jivi.07

Si tratta del più economico smartphone Android acquistabile ma non viene dalla Cina come si potrebbe pensare. Vediamo tutti i dettagli nell’articolo.

Jivi è un’azienda di nazionalità indiana, paese emergente assoggettato ad un grande e continuo sviluppo. E’ sempre stata conosciuta in India per fornire dei dispositivi a prezzi contenuti ed ottime caratteristiche tecniche. Il JSP 20 non è da meno. 

C’è da premettere che si tratta di un dispositivo indirizzato a quella parte della popolazione più povera oppure a coloro che vogliono spendere veramente poco senza rinunciare all’esperienza d’uso di Android, seppure ovviamente limitata a ciò che un entry-level può offrire. Le caratteristiche del telefono possono far sorridere ad un primo impatto ma il prezzo vi farà ricredere.

Jivi-JSP-20-smartphone

Sul telefono troviamo un display da 3,5 pollici con una risoluzione HVGA, ovvero 320 x 480 pixel, una fotocamera posteriore da 2 megapixel accompagnata dal flash e un processore da 1GHz associato a 128MB di RAM. Per quanto riguarda la versione di Android che anima il tutto, bisogna tornare a qualche anno fa. Infatti l’hardware entry-level non è sufficiente a supportare i requisiti di KitKat; di conseguenza Jivi ha equipaggiato il suo JSP 20 con Android v2.3.5 Gingerbread. A chi mancava questa release? Certamente i produttori di telefoni low cost che si affidano a Firefox OS devono inziare a riflettere sulla loro posizione di monopolio in questa fascia di mercato. Jivi è pronta a dargli filo da torcere.

Leggi anche:  Mytek presenta Clef, il sistema Hi-Fi portatile per Android

Infine parliamo del prezzo: bè che dire.. se state ancora ridendo per l’hardware, ride bene chi ride ultimo. Infatti il JSP 20 potrà essere acquistato a 32$, ovvero 25€ al cambio attuale. Ad un prezzo del genere si può veramente chiedere di più? 

[Via]